A caccia di castagne in Toscana: gli itinerari per i buongustai

Idee di viaggio dal Mugello al Monte Amiata

Volete allontanarvi dalle grandi città e riscoprire i piaceri di una volta? In Toscana troverete numerose occasioni per lasciarvi alle spalle il caos e la monotonia di tutti i giorni, tuffandovi nelle tipiche atmosfere della buona tavola toscana. Dalle montagne del Mugello fino alla campagna del Chianti, incontrerete piccoli borghi dove ancora oggi la genuinità e la tradizione sono le protagoniste di un viaggio senza eguali. Questi luoghi senza tempo vi condurranno sulle tracce del passato, tra sapori tradizionali, folklore e bellezze storiche ancora intatte.
Autunno nel Mugello
Marrone del Mugello - Credit: www.parks.it
È arrivato l'autunno e il Mugello è il luogo per eccellenza per andare a caccia del frutto della stagione: la castagna. La terra del Marronne Mugello IGP, varietà di castagna tutelata ed esclusiva di questa zona, offre un percorso da scoprire a piedi tra boschi e castagneti con la Strada del Marrone del Mugello di Marradi. Non è solo un percorso naturalistico ma soprattutto è il ritorno ad un tempo non troppo lontano, quando la castagna era fondamentale per chi abitava su queste montagne . Non c'è allora da stupirsi se durante la vostra visita a Marradi e nei centri storici vi capiterà l'occasione di assaggiare la Torta di Marroni o il castagnaccio, naturalmente a base di farina di marrone.

Per conoscere più da vicino i mestieri degli artigiani, che ancora oggi tramandano la loro abilità manuale, si consiglia di visitare i musei dedicati alle loro antiche arti: il Museo del Paesaggio storico dell'Appennino (Firenzuola), il Museo dei ferri taglienti (Scarperia), il Museo della Civiltà contadina di Casa d'Erci (a Grezzano, Borgo San Lorenzo), il Museo della Pietra Serena (Firenzuola), il Museo della Gente di Montagna (Palazzuolo sul Senio) e il Museo della Vite e del Vino (Rufina). Se invece preferite ammirare beni artistici-storici ricordiamo: il Museo della Manifattura Chini (Borgo San Lorenzo), il Museo di Arte Sacra (Vicchio) e la Raccolta di Arte Sacra di Sant' Agata (Scarperia).
Autunno nel Casentino
Prodotti tipici del Casentino - Credit: Strada Sapori del Casentino
Si continua il viaggio sulle tracce del frutto autunnale e si arriva fino ai dolci pendii del Casentino. Lungo la Strada dei Sapori del Casentino scoprirete una terra da gustare prima con gli occhi e poi con il palato, dove si trovano prodotti certificati  Made in Tuscany, come la farina di castagne e il tartufo della Toscana. Da non perdere l'Ecomuseo del Casentino, una struttura a cielo aperto che si muove tra itinerari tematici e musei che ripercorrono la storia e la cultura di questo territorio, tra cui quello di Ortignano Raggiolo.
Autunno sul Monte Amiata
Radicofani e la Val d'Orcia - Credit: Varda HB

La montagna della castagna è però il Monte Amiata. Il Parco Faunistico del Monte Amiata è senz'altro un'area montana di particolare interesse naturalistico e paesaggistico, dove la castagna è la regina, non a caso è certificata come IGP.

Autunno in Lunigiana
Testaroli della Lunigiana
Testaroli della Lunigiana - Credit: Francesca Longo

Infine non manca la scenografica Lunigiana, dalle altitudini a due passi dal mare, che vi farà assaggiare i prelibatissimi testaroli e tante altre specialità. Da vedere: i castelli di Fivizzano e Licciana Nardi, il mulino di Villafranca e le Statue Stele di Pontremoli.

&
Enogastronomia