Inverno a tavola: ricette toscane dalla Ribollita ai Cantuccini

Pe scaldarsi nelle lunghe sere d'inverno niente di meglio che portare in tavola i piatti della tradizione toscana: vi proponiamo 4 ricette tipiche per scoprire i sapori più autentici del territorio.

La Ribollita, un grande classico dell'inverno in Toscana
La Ribollita, un grande classico dell'inverno in Toscana

1. La Ribollita è un grande classico della cucina toscana, ideale per chi ama le zuppe e i prodotti freschi dell'orto. Servono cavolo nero, cavolo verza, carote, patate, sedano, fagioli, piselli e pane per preparare questa delizia che richiede un po' di tempo - circa un'ora per cuocere tutte le verdure - ma vi stupirà per il suo sapore semplice e deciso. Qui trovate la nostra ricetta!

Un bel piatto di Pici senesi!
Un bel piatto di Pici senesi!

2. Arriva da Siena invece la ricetta dei Pici: deliziosa pasta fresca da preparare rigorosamente a mano! I Pici somigliano a grossi spaghetti e sono composti semplicemente da farina, acqua e sale, vanno lavorati in modo da dar loro la giusta forma allungata e spessa e poi conditi come da tradizione con il ragù bianco di cinta senese, con cacio e pepe oppure all'aglione. Ecco qui la nostra ricetta!

Il panino con il Lampredotto
Il panino con il Lampredotto

3. Arriviamo così a un grande classico dello street food della Toscana, in particolare di Firenze: il panino con il Lampredotto. Si tratta di uno dei quattro stomaci dei bovini, l’abomaso, che viene bollito a lungo in un brodo di verdura rosso e servito dentro il panino a forma di rosetta. Il Lampredotto viene condito o con sale e pepe o con la classica salsa verde a base di prezzemolo, uovo sodo, capperi e acciughe. Ecco la nostra ricetta per preparare il Lampredotto a casa vostra.  

I deliziosi Cantuccini a base di mandorle
I deliziosi Cantuccini a base di mandorle

4. Per finire in bellezza non potevano mancare i biscotti toscani per eccellenza: i Cantuccini di Prato. Questi deliziosi biscotti alle mandorle venivano cucinati già nel XVI secolo: il loro nome potrebbe derivare da “canto”, che vuol dire parte di un insieme, o da “cantellus”, che in latino significa pezzo di pane. Molto amati alla corte dei Medici, i Cantuccini ancora oggi sono immancabili sulle tavole dei toscani, richiedono una preparazione un po’ lunga ma molto semplice. Qui trovate la nostra ricetta: buon appetito!