Il ponte di Annibale
location_cityArchitetture

L’invincibile ponte di Annibale alle porte di Incisa

Nella frazione di Bruscheto un’antica struttura testimonianza delle vita e del lavoro sull’Arno

Figline e Incisa Valdarno
La frazione di Bruscheto si trova ai confini dei territori comunali di Incisa Valdarno e di Reggello in riva destra dell’Arno. Del paese non si hanno notizie certe fino al Mille, ma la leggenda vuole che da qui siano passate le truppe di Annibale che avanzavano verso il Trasimeno. A Bruscheto esiste infatti un antico ponte che ha preso il nome del grande condottiero cartaginese e che alcuni fanno risalire appunto all’epoca romana.

In realtà il manufatto è riconducibile al Tardo Medioevo, come dimostrano gli elementi stilistici che lo caratterizzano. La struttura, realizzata in pietra delle cave locali, è lunga 40 metri e consta di quattro campate, che si appoggiano sulle rocce che emergono dal fiume. Essa sostituì molto probabilmente un preesistente ponte a schiena d’asino, come dimostrano le pile piuttosto massicce.

Il Repetti nel suo "Dizionario Fisico Geografico della Toscana" lo descriveva come il decimo ponte sull’Arno “unito a una steccaja nel popolo di Cetina vecchia. Esso è costruito di piccoli archetti che non alzano più che di due braccia sopra il pelo naturale dell’acqua”. Questa caratteristica ha permesso al ponte di Bruscheto di sopravvivere alle numerose piene dell’Arno, anche a quelle che hanno cancellato attraversamenti ben più imponenti. Oltre che dalla furia degli elementi naturali il piccolo viadotto è stato risparmiato anche dalle mine tedesche durante la seconda guerra mondiale.

Nelle vicinanze esiste una pescaia e un antico mulino che apparteneva ai vallombrosiani di Montescalari sin dal XII secolo. Recentemente il complesso ponte–mulino, lasciato per anni in stato di abbandono dopo i danneggiamenti arrecati dall’alluvione del 1966, è stato oggetto di un piano di recupero: verranno riparati i cedimenti e i crolli parziali, nonché la pavimentazione del ponte stesso, che le piene avevano divelto.

Il progetto mira da inserire Bruscheto nel circuito di piste ciclabili e dell’ippovia del grande parco fluviale dell’Arno ed a includerlo nei percorsi trakking presenti nell’area in funzione di un rilancio turistico del territorio di Incisa e Reggello.
Figline e Incisa Valdarno
Alla scoperta di un comune di origine "recente" in Toscana
La città di Figline e Incisa Valdarno (nata l’1 gennaio 2014 dalla fusione dei Comuni di Figline Valdarno e Incisa in Val d’Arno) si trova nell’area del Valdarno superiore fiorentino, collocata in una posizione geografica privilegiata al centro del triangolo urbano Siena-Firenze-Arezzo: copre la zona che dal capoluogo toscano arriva ad Arezzo, racchiusa tra il massiccio del Pratomagno e le ...
Approfondiscikeyboard_backspace