fb track
Campo Tizzoro, Montagna Pistoiese
Pistoia e Montagna Pistoiese map

Pistoia e Montagna Pistoiese

Una montagna per ogni stagione, borghi e città d'arte preziosi

La Montagna Pistoiese si estende dall'Alpe delle Tre Potenze fino alle pendici orientali di monte La Croce, nei pressi della Foresta dell'Acquerino. Posizionata geograficamente nell'alta Toscana, gode del tesoro prezioso delle sue risorse naturali: la tranquillità dei boschi, l'aria frizzante e cristallina, i prodotti genuini della terra, lo splendore dei paesaggi dolci e mutevoli. Inoltre, la presenza di città d’arte come Pistoia e dei tanti borghi storici permette di alternare rilassanti giornate nel verde della natura a interessanti gite culturali.

Si distinguono facilmente una parte settentrionale a carattere alpino e una orientale più dolce, tipicamente appenninica. La parte occidentale comprende due catene montuose parallele, saldate tra loro dal noto Passo dell'Abetone (1388 metri). Racchiusa tra queste due catene si estende la Val di Lima, contornata da numerose valli minori, quali la valle dei Sestaione, della Verdiana, del Limestre e della Liesina. La parte orientale, invece, è caratterizzata da rilievi con altitudini non superiori ai 1300 metri, con montagne dal profilo rotondo e valli profondamente incise da fragorosi torrenti. Questa zona è famosa soprattutto per le sue stazioni sciistiche, frequentate dagli sportivi toscani ma non solo. Note sono le piste dell'Abetone e della Doganaccia, che richiamano tanti appassionati di sci e altri sport invernali.

Tuttavia, lo splendore dell’Appennino Pistoiese non sta solo nella neve, infatti anche in estate sono molte le attività che questo territorio riserva. Le località di questi monti sono molto amate anche per il trekking: tra i percorsi più interessanti quelli del Monte Gomito, del Monte Cimone e del Libro Aperto, ma anche suggestivi laghi Nero e Scaffaiolo.

Ovviamente l’offerta di questo territorio non si esaurisce nella natura incontaminata, perché molti sono i modi per scoprire le tante curiosità, la storia e le tradizioni di questa zona. Per avere un’idea del legame degli abitanti con queste montagne la migliore opzione è seguire le tappe dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, un museo diffuso sul territorio articolato in sei itinerari tematici, come attività della vita quotidiana e antichi mestieri come quelli del fabbro, quest’ultimo testimoniata dalle numerose ferriere, alcune ancora visitabili. Per chi non soffre di vertigini e adora l’adrenalina, immancabile il Ponte Sospeso delle Ferriere a San Marcello Piteglio, utilizzato un tempo dai lavoratori che dovevano recarsi da un lato all’altro della valle.

Da non perdere sono i deliziosi borghi arricchiti da bellissime ville, fortezze, torri dirute e atmosfere medievali, come Serravalle o Quarrata, nonché la piccola e liminare Pavana o Sambuca Pistoiese. Capitolo a parte meriterebbe Pistoia, nominata Capitale Italiana della Cultura nel 2017, ricca di musei e dove l’arte e la storia si respirano per le strade, nelle piazze e la cultura si palesa nelle tante iniziative annuali, come il festival musicale Pistoia Blues.