Ponte del Diavolo

I 5 ponti più belli della Toscana: un tuffo indietro nel tempo

Una guida per scoprire gli angoli incantati della regione

Non solo borghi, chiese e panorami incredibili: la Toscana è una mappa del tesoro ricca di angoli incantati, dove il tempo sembra essersi fermato. Oggi vi portiamo alla scoperta dei 5 ponti più belli e suggestivi da vedere assolutamente.  

Ponte del Diavolo

Uno dei più spettacolari (e fotografati!) in Toscana è il Ponte della Maddalena, meglio noto come Ponte del Diavolo, a Borgo a Mozzano che con le sue arcate suggestive e asimmetriche segna l'ingresso in Garfagnana. Costruito intorno all'anno Mille secondo la leggenda fu edificato da Satana in persona, che pretendeva l'anima di chi l'avrebbe attraversato per primo: ma gli abitanti del villaggio furono più furbi e fecero inaugurare il ponte da una capra, così si presero gioco del maligno.

Ponte Sospeso
Ponte Sospeso di San Marcello Pistoiese
Ponte Sospeso di San Marcello Pistoiese - Credit: Marta Mancini

Altrettanto incredibile è il Ponte sospeso di San Marcello Pistoiese: una passerella pedonale che si affaccia nel vuoto fino a 40 metri di altezza, che collega i due versanti del torrente Lima. Con i suoi 227 metri di estensione nel 1990 è entrato nel Guinness dei primati come il ponte sospeso più lungo del mondo: un primato ceduto solo di recente a una struttura simile costruita in Giappone. Percorrerlo è un'esperienza indimenticabile, solo per gli amanti dell'avventura!

Un Pontile

Non è un ponte ma un Pontile quello che vi consigliamo di visitare a Forte dei Marmi: una passeggiata su questa storica lingua di cemento che si affaccia sul mare vi permetterà di entrare nello spirito più autentico della cittadina versiliese. Qui, lontani dalle vie dello shopping di lusso, scoprirete un angolo autentico del vecchio Forte, con gli anziani a passeggio, i bambini che si tuffano, gli immancabili pescatori e naturalmente una vista mozzafiato sulle Alpi Apuane.

Il pontile di Forte dei Marmi
Il pontile di Forte dei Marmi
Ponte della Pia

È legato a una leggenda anche il Ponte della Pia, una pittoresca struttura di origine romana a una sola arcata che scavalca il torrente Rosia tra i comuni di Sovicille e di Chiusdino, lungo la strada che da Siena porta a Massa Marittima. Qui passò Pia de’ Tolomei, la nobildonna senese di cui parla anche Dante, per andare in sposa all’uomo che poi l’avrebbe uccisa, come riportato nella Divina Commedia: “Siena mi fè, disfecemi Maremma”. E proprio su questo Ponte secondo la tradizione nelle notti più oscure a volte appare il fantasma della Pia, vestita di bianco.

Ponte Vecchio
Ponte Vecchio by night
Ponte Vecchio by night

Chiudiamo la nostra carrellata con Ponte Vecchio, il re dei ponti della Toscana, conosciuto e amato in tutto il mondo tanto che fu l'unico di Firenze a non essere distrutto dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Prediletto dagli innamorati per una passeggiata romantica (e magari una sosta in una delle tante splendide oreficerie), Ponte Vecchio è sormontato dal Corridoio Vasariano, il passaggio segreto creato dai Medici che unisce Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti e oggi fa parte del percorso museale degli Uffizi, visitabile su prenotazione.  

Cover image credit: Photo Graphic Studio

&
Arte e Cultura