Terre di Siena, Buonconvento

Terre di Siena

Dal Chianti alle Crete, dalla Valdelsa alla Val di Merse: le città d'arte, i borghi, i paesaggi e i prodotti tipici

Le Terre di Siena sono l’insieme di campagne e territori che circondano la città del Palio e che da sempre incantano i viaggiatori con la bellezza del loro paesaggio. Queste sono terre che accolgono i visitatori col fascino del passato pronte a stupirlo con la meraviglia delle valli di boschi e di creta, coi caratteristici filari di vigne e le dolci colline di olivi, e con una tradizione enogastronomica più che mai attuale.

Esplorandole da nord a sud troveremo per primo il verde paesaggio del Chianti, dove ai preziosi vigneti si alternano a vallate attraversate da fiumi e costellate da rocchepalazzi signorilichiese badie. I borghi arroccati di Castelnuovo BerardengaCastellinaGaiole e Radda in Chianti vigilano su una campagna gestita da secoli con saggezza, offrendo anche l’opportunità di scoprire giardini storici come quelli - nel territorio di Castelnuovo Berardenga - di ArcenoPontignanoVilla la PagliaiaCatignanoGeggiano Sestano.

Attraversata dalla Via Francigena e con molte strade rivolte al mare, la Val d’Elsa è stata sin dall’antichità una terra di passaggio, in cui i percorsi commerciali si incrociavano a quelli spirituali dei pellegrini diretti a Roma. Questa è la terra di San Gimignano, la città delle torri, e di Monteriggioni, famosa per la sua cinta muraria perfetta e intatta.

La Val di Merse parla al viaggiatore attraverso la bellezza dei suoi boschi solcati dai corsi d’acqua e dai numerosi percorsi naturalistici, che si snodano tra le pievi e i borghi-castelli di ChiusdinoMonticianoMurlo Sovicille. La parte superiore del fiume Merse fa parte della Riserva Naturale dell’Alta Merse, mentre il Farma, scendendo verso valle per unirsi alla Merse e all’Ombrone, incontra le acque calde delle Terme di Petriolo, frequentate da Papa Pio XII. Scelta da eremiti e religiosi per la sua tranquilla silenziosità, la valle ospita numerose abbazie, tra cui quella cistercense di San Galgano.

A sud di Siena, su una distesa di “calanchi” e “biancane”, si trovano le famose Crete Senesi, frutto dell’erosione praticata dalle acque sui sedimenti argillosi e sabbiosi un milione di anni fa. In un’atmosfera “lunare”, si trovano piccoli centri di origine medievale: AscianoBuonconventoMonteroni d’ArbiaRapolano Terme e San Giovanni d’Asso.

La vicina Val d’Orcia offre una varietà di paesaggi più dolci grazie a un susseguirsi di colline ornate di cipressi. Attraversata dal fiume Orcia presenta anche scenari più suggestivi, con dirupi boschivi a picco sul fiume. Lungo il tracciato medievale della Via Cassia, si trovano i centri di RadicofaniCastiglione San Quirico d’Orcia, mentre verso la Val di Chiana ci sono Pienza e Montepulciano. Terra del Brunello di Montalcino, alterna al pregiato vino le preziose acque termali di Bagno Vignoni e di Bagni San Filippo, che dispensano da millenni i loro benefici.

Coi grandi vini di Montepulciano, la salumeria di Sinalunga e le acque benefiche di Chianciano Terme, MontepulcianoSan Casciano dei Bagni, la Val di Chiana fa del gusto e del benessere la sue parole d’ordine. Lo spirito del buon vivere si fonde ancor più con la storia nel territorio del Monte Cetona, in cui sono stati trovati reperti testimoni di una remotissima presenza umana nella valle: la grotta Lattaia, sede di un antichissimo culto delle acque, e la grotta di San Francesco, in cui sono stati rinvenuti dei focolari e diversi vasi con resti carbonizzati di legumi e cereali.

Più a sud il Monte Amiata domina la Val d'Orcia, i colli di Chiusi e Chianciano e la grande distesa della Maremma grossetana. Per la presenza di moltissimi sentieri, delle piste da sci, e di un ambiente ricco di faggi e castagni la zona è perfetta per escursionisti e sciatori. Proprio alla presenza dei castagni secolari deve il nome la piccola cittadina di Piancastagnaio.