Le Bandiere Arancioni toscane: viaggio nei borghi storici

Ecco le località premiate dal Touring Club

La Toscana è storicamente una terra ricca di splendidi e antichi borghi, un buon punto di partenza per scegliere quali visitare sono le Bandiere Arancioni, la lista stilata dal Touring Club Italiano che rappresenta un marchio di qualità ed eccellenza turistica e ambientale. Valorizzazione del patrimonio culturale, tutela dell'ambiente, ottima ospitalità e risorse incredibili sono le qualità dei 38 angoli di paradiso premiati in tutta la Toscana, dalle colline della Val d’Orcia ai sentieri del tufo della Maremma.

San Gimignano
San Gimignano - Credit: Luca Aless

Partiamo proprio dalle Terre di Siena, un palcoscenico naturale tra cielo e terra, prati e vigneti, dove pievi e borghi emergono come isole nel grande mare di terra, creando così uno dei paesaggi più belli d'Italia. In questa cornice unica al mondo troviamo San Gimignano, con le sue splendide torri, Montalcino patria del Brunello, ma anche Monteriggioni, il castello perfettamente conservato  alle porte di Siena, e ancora Castelnuovo Berardenga, Radda in Chianti, Trequanda e Cetona, dove la natura incontra la storia.

Il cuore della Val d'Orcia protegge invece uno dei centri storici più incredibili al mondo, Pienza, la città ideale del Rinascimento dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell'Umanità, ma anche Sarteano, con antichissime origini etrusche, Radicofani, ultima tappa toscana della Via Francigena, e Montepulciano, la patria del vino Nobile. Senza dimenticare Chiusi, con il suo labirinto di Porsenna, un percorso sotterraneo che risale all’epoca etrusca, Montefollonico dove si produce il tipico Vin Santo, e Murlo.

Una vista inedita di Sorano
Una vista inedita di Sorano

Sorano e Pitigliano sono l'altro volto della Maremma quella dei sentieri del tufo scavati dagli Etuschi: borghi sospesi nel tempo da scoprire, tra parchi archeologici, necropoli e chiese.

In Valdichiana da scoprire Lucignano, dove si conserva l’Albero dell’Amore, stupenda opera di oreficeria, ma anche Castiglion Fiorentino, Anghiari e San Casciano dei Bagni per una sosta termale rigenerante.

Collodi

Sulle colline della Lucchesia troviamo Montecarlo, celebre per i suoi ottimi vini, ma anche Barga, antico borgo alle porte della Garfagnana, mentre sulla Montagna Pistoiese vi aspetta Cutigliano, per una vacanza immersi nella natura.

Antiche ville e giardini meravigliosi attendono il visitatore a Collodi, dove trascorse la sua infanzia Carlo Lorenzini, l’autore di Pinocchio, mentre spostandosi fra Siena e Firenze, sul percorso della Francigena, la Val d'Elsa offre le bellezze di Barberino Val d'Elsa, Casole d'Elsa e Certaldo.

I tetti di Volterra
I tetti di Volterra - Credit: Andrés Nieto Porras

Splendidi borghi anche nelle campagne intorno a Pisa, a cominciare da Volterra, il paese dell’alabastro e degli Etruschi, ma anche Casciana Terme e Lari, celebre per la sagra delle ciliegie, Peccioli, Casale Marittimo, Pomarance e Castelnuovo Val di Cecina.

Bandiera Arancione anche per Vinci, il borgo natale di Leonardo, Fosdinovo in Lunigiana con il suo antico castello, Santa Fiora immerso nei boschi del Monte Amiata, Suvereto con i suoi rinomati vini sulla Costa degli Etruschi e Massa Marittima, gioiello medievale con il suo splendido Duomo.

Info: bandierearancioni.it

Cover image credit: Andrea Migliorini

people
Le voci della rete
&
Arte e Cultura