fb track
Valdelsa
Empolese Valdelsa e Montalbano map

Empolese Valdelsa e Montalbano

Sulle tracce di una Toscana "del cuore"

Per la sua posizione geografica, centrale nel contesto della Toscana e in riferimento a città d'arte di primo piano, da Firenze a Siena, a Pisa, a Lucca, a San Gimignano e a Volterra, il circondario dell'Empolese Valdelsa e del Montalbano può considerarsi il cuore della Toscana ed è terra ideale di soggiorno e base di partenza privilegiata per escursioni turistiche di più ampio raggio.

Il quadro ambientale e paesaggistico del territorio è vario ed articolato, pur annoverando lo stereotipo classico del paesaggio toscano, dominato dalla dolce campagna, con l'alternanza di boschi e campi coltivati, in un contesto modellato dall'accorta regia dell'uomo. Questi s'inserisce nel paesaggio con le sue colture tradizionali, vite e olivo su tutto, rispettando la sacralità di un ambiente esaltato dalla presenza di antichi borghi, dal notevole significato urbanistico e storico.

Questo territorio è perfetto per chi ama il turismo verde e lento, fatto di passeggiate ed escursioni. A nord domina l'area protetta del Montalbano, un rilievo fatto di una fitta rete di sentieri e di percorsi per il trekking. Ai piedi del monte, si allarga il Padule di Fucecchio, un'area umida dove gli appassionati di birdwatching potranno osservare più di 190 specie di uccelli e interessanti espressioni della flora.

A caratterizzare quest’ampia e variegata area è sicuramente l’offerta di molteplici attività per ogni tipo di viaggiatore. La zona è attraversata per diversi chilometri dalla Via Francigena, passando per esempio da Castelfiorentino e da Gambassi. Gli appassionati dell’arte, invece, potranno avventurarsi per qualche borgo, come Capraia a Limite, Montespertoli e Montaione, quest'ultimo con il caratteristico convento di San Vivaldo; visitare il museo dedicato a Benozzo Gozzoli a Castelfiorentino o esplorare le sale della villa medicea di Cerreto Guidi, patrimonio UNESCO. Le colline del Montalbano, inoltre, sono le stesse in cui Leonardo da Vinci nacque e delle cui atmosfere dipinse in molte delle sue pitture. Per cercare di entrare nella sua mente geniale oggi si può visitare, a Vinci, appunto, il Museo Leonardiano. Altrettanto interessante è il mondo dell’artigianato, in cui emergono soprattutto Empoli e Montelupo Fiorentino, quest’ultimo noto per le sue ceramiche.

Ottima è anche l’enogastronomia, con molti prodotti peculiari di questo territorio: dalla cipolla di Certaldo, al pane di Montaione, fino a formaggi squisiti come l’antico pecorino del borgo di Lucardo. In quanto terreno fertile per le produzioni di vino e olio eccellenti, vi sono stati individuati anche veri e propri percorsi enogastronomici: la "Strada dell’olio e del vino del Montalbano – Colline di Leonardo" e la "Strada del Chianti Montespertoli DOCG", basati su produzioni genuine strettamente legate al territorio.