pasta-fish

5 ricette dell’Isola d’Elba

Dallo stoccafisso al baccalà fino a sapori unici come la zuppa di peperoni detta 'gurguglione'

Potremmo parlare ore e ore dell'isola d'Elba senza smettere di annoiarci. Le sue calette, il suo mare "vivo" e i suoi paesi rendono tutto il territorio un punto di riferimento dell'Arcipelago Toscano.

L'Elba è un concentrato di storia (vedi le testimonianze Napoleoniche), di natura e tradizioni; ma è anche il paradiso per gli amanti del gusto. Per questo, vi proponiamo 5 ricette per conoscere i sapori e le pietanze tipiche della zona.

Stoccafisso alla riese
Stoccafisso alla Riese
Stoccafisso alla Riese - Credit: iFood

Ingredienti: 
1,200 kg di stoccafisso ammollato, aglio, cipolla, prezzemolo, peperoncino, conserva, 1 bicchiere di vino, olive nere, 1 acciuga sott'olio, capperi, pinoli, olio, sale.

Preparazione: 
In una casseruola di terracotta versare due bicchieri d'olio e il soffritto di aglio, cipolla, prezzemolo e peperoncino, quindi versarvi lo stoccafisso a pezzi e farlo insaporire. Unire poi un bicchiere di vino bianco, quando questo è evaporato aggiungete la conserva, a metà cottura aggiungete le patate tagliate a pezzi non troppo piccoli, le olive nere, i pinoli, l'acciuga e i capperi precedentemente scolati dall'aceto, facendo cuocere il tutto a fuoco lento. Se si ritiene necessario aggiungere ancora un po' d'olio. A cottura ultimata lasciar riposare un po' prima di servire.

Sburrita alla Riese
La sburrita alla riese
La sburrita alla riese - Credit: InfoElba

Ingredienti: 
800 gr di baccalà bagnato, aglio, olio, nepitella, peperoncino, pane casereccio toscano.

Preparazione:
 
Tagliare il baccalà nella giusta grossezza. Mettere al fuoco una pentola con acqua fredda, uno o due peperoncini alcuni spicchi d'aglio schiacciati e abbondante nepitella, portare a bollore quindi aggiungere i pezzi di baccalà, un bicchiere d'olio e far bollire il tutto per una quindicina di minuti. Tagliare il pane (quello tondo casereccio) a fette e disporlo direttamente nel piatto, quindi versarvi sopra il brodo con il baccalà.

Gurguglione
Gurguglione
Gurguglione - Credit: Emiko

Ingredienti: 
Una grossa cipolla, gr 800 di peperoni verdi gialli e rossi, 3 grosse melanzane, 2 zucchini, basilico, prezzemolo, gr 600 di pomodori maturi. Per la sua perfetta riuscita è necessario adoperare verdura fresca. 

Preparazione: 
I peperoni vanno puliti dal gambo e tagliati in 4 parti, le melanzane e gli zucchini tagliati in pezzi piuttosto grossi, i pomodori tritati grossolanamente. Tagliare la cipolla a fette sottili. In una padella di ferro versare tutte le verdure in due bicchieri d'olio con un pizzico di sale, basilico e prezzemolo tritati. Coprire la padella e far cuocere prima a fuoco vivo e poi moderato, sempre coperto, in modo che la verdura cuocia nel suo liquido. Servire ben caldo.

Schiacciunta
Schiacciunta, ricetta tipica dell'isola d'Elba
Schiacciunta, ricetta tipica dell'isola d'Elba - Credit: Panedolcealcioccolato

Ingredienti: 
3 uova, 300 gr di farina, 300 gr di zucchero, 100 gr di strutto, una presa di lievito o un cucchiaino di bicarbonato, scorza di limone grattugiata. 

Preparazione: 
Sbattere in una zuppiera le uova, lo zucchero, lo strutto, il lievito e la scorza di limone. Per facilitare questo procedimento è bene impiegare le mani e non la frusta come taluni erroneamente fanno. Il calore delle mani è utile per far sciogliere lo strutto, favorendo altresì una ulteriore ossigenazione all'impasto e agevolando l'incorporo della farina che dovrà avvenire gradatamente fino ad ottenere una bella pasta liscia ed omogenea. Ungere e infarinare una teglia rettangolare, versarvi l'impasto. Infornare a 180° per circa ¾ d'ora e spolverare di zucchero semolato prima di servire.

Frangette
Frangette, ricetta tipica dell'Isola d'Elba
Frangette, ricetta tipica dell'Isola d'Elba - Credit: Elba Taste

Ingredienti: 
500 gr. circa di farina bianca, 4 uova, 4 cucchiai di zucchero, 1 bicchierino di moscato. 

Preparazione: 
Impastare bene la farina con le uova, lo zucchero e il moscato. Lavorare lungamente, questa procedura è molto importante per la riuscita delle frangette. Stendere poi una sfoglia sottile e tagliarla a strisce con la rotellina (che si usa per i ravioli) e annodare la striscia non troppo stretta, formando un fiocco. Preparare una padella con abbondante olio. Quando l'olio bolle, versare delicatamente le frangette nella padella e farle friggere, fino a doratura, rigirandole con cura per non farle rompere. Metterle a scolare su di un vassoio ricoperto di carta giallo o assorbente. Spolverarle di zucchero vanigliato.

&
Enogastronomia