Skip to content
Tartufo Montaione
Photo © Ambito Turistico Empolese Valdelsa e Montalbano
Photo © Ambito Turistico Empolese Valdelsa e Montalbano

Vacanza all’insegna dei sapori nell'Empolese Valdelsa e Montalbano

Tra prodotti tipici, sagre ed eventi

L'Empolese Valdelsa e Montalbano è sinonimo di sapori genuini, ideale per una vacanza all'insegna dell’enogastronomia e della cucina toscana. 

Sono tanti infatti i prodotti tipici del territorio e molti sono legati ad importanti eventi annuali che rendono la Toscana nel cuore una meta perfetta, per chi ama la buona tavola. 
 

Indice
  • 1.
    In primavera dal Chianti Montespertoli al Carciofo Empolese
  • 2.
    Estate e la Sagra della trippa di Castelfiorentino
  • 3.
    Autunno con l’olio extravergine IGP del Montalbano e il tartufo bianco
  • 4.
    L’Inverno e gli zuccherini di Fucecchio

In primavera dal Chianti Montespertoli al Carciofo Empolese

Vigne Montespertoli
Vigne Montespertoli - Credit: Ambito Turistico Empolese Valdelsa e Montalbano

Il risveglio della natura coincide con la possibilità di tornare ad esplorare le riserve naturali e i tanti itinerari all’aria aperta ma anche di degustare sapori locali, a cominciare dal vino Chianti.

La primavera è, infatti, l’occasione perfetta per visitare Montespertoli, una delle capitali del Chianti. Attraversata dalla Strada del vino, Montespertoli ha legato la sua storia alla produzione del Chianti Montespertoli: da non perdere la visita al Museo della Vite e del Vino, ma soprattutto la Mostra del Chianti, la grande fiera primaverile alla quale partecipano alcuni tra i più importanti produttori della Toscana.

Se Montespertoli è la patria del vino, Montelupo Fiorentino lo è per la Ceramica artistica, alla quale è dedicata la Festa della Ceramica, a inizio giugno. Alla lavorazione della ceramica è legata però anche la produzione di un particolare dolce locale, il Pan Bistugio. A base di lievito naturale con pinoli e scorza di limone, l'impasto di questo dolce è cotto due volte, come l’impasto della ceramica.

Infine, non può mancare una tappa a Empoli, città ricca di importanti musei e patria del carciofo. Conosciuto fin dal 1800, a lui è dedicata la Sagra del carciofo Empolese che si tiene tra aprile e maggio con stand gastronomici e menu speciali.

Estate e la Sagra della trippa di Castelfiorentino

Castelfiorentino
Castelfiorentino - Credit: Ambito Turistico Empolese Valdelsa e Montalbano

La fine dell’estate è un buon periodo per una visita al borgo di Castelfiorentino, città del Museo Bego, di importanti ville e castelli e dei tanti itinerari da fare a piedi o in bicicletta. In particolare, se siete amanti della trippa, questa è casa vostra.

Castelfiorentino infatti è la patria della trippa, uno dei piatti più noti della tradizione toscana. La trippa di Castelfiorentino è rinomata per essere la più gustosa dell'intera Toscana e non c’è occasione migliore per assaggiarla della Sagra che le viene dedicata ogni anno a inizio settembre.

Autunno con l’olio extravergine IGP del Montalbano e il tartufo bianco

Cipolla di Certaldo
Cipolla di Certaldo - Credit: Ambito Turistico Empolese Valdelsa e Montalbano

Settembre e ottobre sono mesi della vendemmia del Chianti Montalbano e Montespertoli mentre a novembre tocca alla raccolta delle olive per la produzione dell’olio extravergine d’oliva Toscano IGP del Montalbano, una vera prelibatezza.

In questo periodo, potrete percorrere la Strada del vino e dell’olio del Montalbano fermandovi nelle tante aziende agricole per degustazioni di vino e olio, o partecipare alle sagre del territorio.

L’autunno è la stagione ideale anche per un altro prodotto tipico, la cipolla rossa di Certaldo. Il modo migliore per gustarla è la famosa zuppa di cipolla presente non solo nei menu dei ristoranti del luogo ma soprattutto a Boccaccesca, rassegna enogastronomica organizzata in ottobre per le vie di Certaldo.

Infine, non può mancare una visita a Montaione, delizioso borgo della Valdelsa e patria del pregiato tartufo bianco. Per celebrarlo Montaione organizza ogni anno la Tartufesta, mostra mercato che a fine ottobre coinvolge esperti e appassionati.

L’Inverno e gli zuccherini di Fucecchio

Parco Corsini Fucecchio
Parco Corsini Fucecchio - Credit: Ambito Turistico Empolese Valdelsa e Montalbano

Il Carnevale infine è il periodo giusto per visitare il borgo di Fucecchio, lungo la Via Francigena.

Non solo il Padule di Fucecchio vi regalerà splendidi colpi d’occhio, con le piene d’acqua ma questo è il periodo dell’anno dedicato agli Zuccherini di Fucecchio, uno dei dolci più tipici della zona. Si tratta di particolari biscotti secchi all'anice a forma di anello, prodotti fin da tempi immemori a Carnevale e conservati fino a Quaresima.

Nei dintorni

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 12 risultati
Idee • 58 risultati
Itinerari • 37 risultati
Diari di viaggio • 2 risultati