Asciano
Photo ©dvdbramhall

Asciano

Piccolo scrigno di arte medievale tra le dolci colline di Monte Oliveto Maggiore

Leggi la storia Asciano su logo toscana ovunque bella Asciano Paese del garbo e del tartufo Lungo la via Laurentana tra paesaggi da sogno, arte e gustoLeggi la storia

Asciano è un antichissimo borgo che si trova al centro delle Crete Senesi. Il suo mito fondativo vedrebbe sorgere la città per mano di Ascanio – il figlio di Remo e fratello si Senio (il fondatore di Siena). I ritrovamenti archeologici fanno risalire la colonizzazione del luogo all’età del bronzo e alla prima età del ferro, consegnando agli etruschi il ruolo di primi coloni di questo territorio.

Il paese mostra ancor oggi un impianto tipicamente medievale, in cui è piacevole passeggiare a piedi. Asciano infatti è ricca di testimonianze architettoniche pregevoli, che vale la pena di scoprire senza fretta. Tra i numerosi luoghi di interesse merita certamente una visita la gotica e fiera Collegiata di Sant’Agata (architettonicamente notevolissimo il tiburio al suo interno, come pure la bella facciata), così come – restando in ambito religioso – le antiche e piccole chiese di Sant’Agostino, San Bernardino e San Francesco.  

Oltre alle architetture religiose è da vedere la Piazza del Grano con il Palazzo del Podestà, e soprattutto il Museo Civico Archeologico e d’Arte Sacra Palazzo Corboli, che conserva reperti dell’antichità e testimonianze artistiche dei secoli XIII- XVIII provenienti da tutto il territorio comunale. Il museo è allestito in un palazzo che fin dal Duecento appartenne alla nobile famiglia senese dei Bandinelli. Le decorazioni medievali si intersecano così col percorso della sezione di arte sacra che mostra al visitatore opere notevoli, come un Crocefisso ligneo di Giovanni Pisano, una Madonna col Bambino di Segna di Bonaventura, lo straordinario trittico di Rofeno di Ambrogio Lorenzetti, la bellissima Natività della Vergine del “Maestro dell’Osservanza” (vero capolavoro del Quattrocento senese) e molte altre opere, tra cui si segnala la Crocifissione di Bernardino Mei, maggiore pittore barocco senese. 

Di notevole interesse anche il Museo Cassioli, realizzato nel 1991 grazie all’importante lascito di opere della famiglia Cassioli, originaria di Asciano, e riallestito nel 2007 con l’aggiunta di diverse opere in deposito dall’Istituto d’Arte “Duccio di Buonisegna” di Siena. Il museo costituisce l’unica sede museale della provincia dedicata interamente alla pittura senese del XIX secolo, particolarmente interessante anche per quel che riguarda la sezione di grafica e scultura.

Nelle morbide e invitanti campagne di Asciano, a pochi chilometri dal borgo, si trova la splendida Abbazia di Monte Oliveto Maggiore – da visitare assolutamente una volta in zona. L’abbazia ha una storia singolare, è stata fondata all’inizio del ’300 dal Beato Bernardo Tolomei, nobile senese che abbandonò lussi e ricchezze per dedicarsi a una vita di povertà e solitudine.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Asciano