Museo Civico Archeologico e d'Arte Sacra Palazzo Corboli
account_balanceMusei

Museo Civico Archeologico e d'Arte Sacra Palazzo Corboli

Ha riaperto nel 2002 dopo i restauri

Corso Giacomo Matteotti, 122

Dopo una complessa campagna di restauri, il Museo all'interno di Palazzo Corboli ha riaperto nel 2002 per presentare nuovamente al pubblico le opere precedentemente esposte nel Museo Etrusco e in quello d'Arte Sacra. Al secondo piano, è possibile ammirare il materiale archeologico rinvenuto negli ultimi cinquant’anni nei comuni circostanti, a testimonianza delle antiche vicende dell’Alta Valle dell’Ombrone.

Tra questi sono da segnalare gli scavi della necropoli del Poggione, con avori e rocchetti in bucchero, i corredi funebri del tumulo del Mulinello, con rari esempi di scultura arcaica e reperti metallici, ed infine la ricostruzione della tomba di Poggio Pinci, databile tra il V e il I secolo a.C. e dotata di urne in travertino e tufo, ceramiche a figure rosse, vasi in bronzo, specchi e oreficerie.

Il Museo d'Arte Sacra inizia invece con una serie di opere che testimoniano la locale storia politica e religiosa, fin quando nel Cinquecento Asciano divenne un vero e proprio polo economico che attraeva le ricche famiglie mercantili senesi. Vi si trova, quasi si trattasse di una "rivelazione pittorica", una serie di dipinti realizzata dai massimi artisti senesi dal XIV al XVI secolo: il Maestro dell'Osservanza, Duccio di Buoninsegna, Ambrogio Lorenzetti, Matteo di Giovanni, Rutilio Manetti, Bernardino Mei e Francesco Nasini, nonchè numerose sculture lignee tra cui spiccano quelle di Francesco di Valdambrino. Notevole è poi la collezione di ceramiche, di oreficerie e di arredi liturgici.

Contatti: museisenesi.org

Cover image credit: Sailko

Asciano
Asciano sorge su un'altura dell'alta valle del fiume Ombrone
Il paese di Asciano si trova al centro delle Crete Senesi, area che si estende a Sud -est di Siena. Di origine medievale, Asciano conserva ad oggi numerosi luoghi di interesse, tra i quali: la Collegiata di Sant'Agata, la Chiesa di Sant'Agostino, la Piazza del Grano con il Palazzo del Podestà, il museo Civico Archeologico e d'Arte Sacra Palazzo Corboli e il Museo Cassioli. ...
Approfondiscikeyboard_backspace