L'alpeggio del Puntato

Trekking: la Torbiera di Fociomboli e Col di Favilla

Alla scoperta del Parco delle Alpi Apuane

Un grande percorso ad anello per ammirare le particolarità del Parco Apuano, tra i segni della storia sfuggiti al tempo e scorci paesaggistici di notevole bellezza. Un itinerario semplice da consigliare a coloro che vogliono cominciare a fare trekking nel migliore dei modi. Il luogo di partenza è il Rifugio la Quiete da dove si imbocca il sentiero n.11 che, attraversando i prati dell’Alpeggio, sale in direzione del Monte Corchia. Lungo il cammino è facile incontrare piccole maestà votive in pietra, dove un tempo i pastori che qui abitavano, pregavano per ottenere un buon raccolto. Dopo circa quaranta minuti di strada si raggiunge Fociomboli.

La Torbiera di Fociomboli è una vasta conca prativa acquitrinosa, circondata da una faggeta e attraversata da piccoli ruscelli con il fondo formato da rocce impermeabili. In questo residuo di laghetto glaciale, unica zona umida delle Apuane, crescono particolari piante endemiche, orchidee e la Pinguicola, una pianta carnivora. Arrivati a Passo Croce si prosegue lungo l’antico sentiero dei carbonai segnalato oggi dal n.129 che porta alla Foce di Mosceta. Lungo la strada, nascosti rifugi in pietra venivano utilizzati dai carbonai per ripararsi durante i mesi di permanenza. Dalla foce inizia il percorso di ritorno verso il Puntato seguendo il sentiero 9 che costeggia la Pania della Croce e il Pizzo delle Saette. Il cammino gradualmente si addentra sempre più nel bosco e dopo alcuni sali e scendi raggiunge il paesino di Col di Favilla "quasi sepolto tra giganteschi castagni". L’antico villaggio, abitato sino alla Seconda Guerra, sorge in un punto di straordinaria bellezza su una cresta quasi pianeggiante di un monte, a quasi mille metri di quota. Costituito da una piccola Chiesa e da case con tetti di pietra grigia, "Col di Favilla, oggi tristemente abbandonato, era davvero la fine del mondo" ( Fosco Maraini). Dopo gli ultimi quaranta minuti il sentiero 11, permette di ritornare al Rifugio la Quiete.

Come arrivare al Puntato

Da Nord: uscita Massa, prendendo la Provinciale seguire le indicazioni per Arni e successivamente quelle per Castelnuovo Garfagnana. Raggiunto il bivio di Tre Fiumi fare 100 metri circa in direzione Forte dei Marmi sino ad un piccolo piazzale che rimane sulla destra della strada. Dalla parte sinistra parte il sentiero n.128 del CAI (percorso trekking). 1:30 di cammino e si raggiunge l’Alpe di Puntato.

Da Sud: uscire a Lucca seguendo le indicazioni per Castelnuovo Garfagnana. Successivamente seguire quelle per Forte dei Marmi. Passato il bivio di Tre Fiumi dopo cento metri si incontra il sentiero n.128

&
Scopri questa zona turistica
Garfagnana
Un territorio incantevole, racchiuso tra le Alpi Apuane e l'Appennino Tosco-Emiliano e solcato dal fiume Serchio, ricco di storia e tutto da scoprire. ...
Scopri Garfagnanakeyboard_backspace