Firenze, veduta da Fiesole

Fiesole e Firenze: dalla campagna al centro della città

Un itinerario lungo l'Arno

Attraverso sobrie colline ricoperte da un mare di olivi, percorrendo le piste ciclabili che si sviluppano lungo entrambi gli argini del fiume Arno
PERCORSO
Lunghezza: 19,7 km
Durata: 3 ore
Dislivello: ca. 90 m
Difficoltà: facile
Fondo stradale: asfalto
Bicicletta consigliata: bici da corsa, mountain Bike

Da Piazza Mino procedete in direzione Olmo per circa 3 km attraversando e lasciando alle spalle l’abitato di Fiesole, e giunti ormai in aperta campagna voltate a destra seguendo le indicazioni per Compiobbi. Dopo una breve salita, circondati da cipressi e ulivi, cominciate il vostro viaggio verso Firenze.

Tenete alla destra il Montececeri - luogo famoso per l’estrazione della Pietra Serena e per aver ospitato Leonardo Da Vinci quando cercò di far volare il primo uomo – e il panorama sulla città, oltrepassando prima Villa Payron al Bosco di Fontelucente, poi il Castel di Poggio.

Ai successivi bivi con segnalazioni seguite sempre le indicazioni stradali per Compiobbi. Al terzo, dopo aver percorso pochi metri lasciate la principale Via della Selva e voltate a destra per la stretta Via di Bagazzano. Prima in pianura poi in discesa a tratti ripida, mentre tra gli ulivi è ben visibile Firenze, ignorate le strade traverse per voltare in prossimità di un tabernacolo (tornante a sinistra). Quindi ai successivi due incroci prima a destra in Via Montegirone e subito dopo a sinistra per Via di Terenzano oltrepassando l’omonima chiesetta di S. Martino e il relativo quieto piccolo borgo.

Al successivo incrocio prendete a sinistra per Via della Rosa inizialmente in leggera salita, e superate alcune case coloniche, non appena la discesa diventa più ripida, voltate a destra per Via dei Bassi che percorrete fino a valle raggiungendo la località San Jacopo al Girone, affiancati da cipressi attraverso le colline ricoperte dagli olivi.

Voltate ora a destra per Via San Jacopo al Girone parallela alla ferrovia che oltrepassate passando sotto un ponte dopo aver girato a sinistra. Giunti al semaforo dell’incrocio con Via Aretina, andate sul lato opposto lasciando la moderna chiesa del Girone alla vostra sinistra, quindi all’interno dell’abitato proseguite per Via dell’Arno, poi per via delle Gualchiere che abbandonate dopo pochi metri per prendere a sinistra la pista ciclo-pedonale.

Ormai il centro storico di Firenze e la cupola del Duomo sono di fronte a voi. Sarà facile ed un’esperienza unica arrivarci percorrendo le piste ciclabili che si sviluppano lungo entrambi gli argini del fiume Arno.
&
In bicicletta