Skip to content

Vivere San Gimignano: 5 step per non perdersi nulla

Oltre i suoi aspetti più iconici, San Gimignano è un susseguirsi di attrazioni, esperienze ed emozioni dalle mille sfaccettature, tutte da scoprire

Il nome di San Gimignano dipinge nella mente immagini di torri antiche, strade secolari, monumenti testimoni di un’epoca esistita molto tempo fa. Le suggestioni medievali che ammantano ogni angolo della città convivono, in realtà, con un carattere poliedrico, che amplia e supera i suoi tratti più iconici: a chi vuole conoscerne lo spirito, San Gimignano mostra con piacere tutte le sue sfaccettature, da scoprire in cinque step.

Elenco contenuti
  • 1.
    Il Patrimonio UNESCO
  • 2.
    Oltre le mura, nella natura
  • 3.
    Non solo Medioevo
  • 4.
    Sapori millenari
  • 5.
    Quattro stagioni
1.

Il Patrimonio UNESCO

Centro storico di San Gimignano
Centro storico di San Gimignano - Credit: Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina

Uno skyline inconfondibile e tutta la tipicità dei borghi toscani incastonati nella storia: San Gimignano è un sito Patrimonio dell’Umanità, dichiarato di interesse globale. 
L’intero centro storico è un trampolino di lancio per entrare nel passato, ideale per una passeggiata che profuma di Medioevo. Addentrandosi nei vicoli e nella piazze è possibile scovare angoli nascosti e scorci indimenticabili, dai quali quasi sempre si scorgono le torri duecentesche. Proprio queste ultime sono il tratto distintivo della città: delle 72 strutture erette dalle famiglie nobili in segno di potere, solo 14 sono sopravvissute agli attacchi del tempo e degli uomini. Salendo sulla Torre Grossa (la più alta) e visitando il museo San Gimignano 1300, si riesce ad immaginare come la città appariva all’epoca di Dante Alighieri.

1.

Oltre le mura, nella natura

Vista sulla campagna che circonda San Gimignano
Vista sulla campagna che circonda San Gimignano - Credit: Tina Fasulo, Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina

San Gimignano è un gioiello di architettura medievale incastonato in una campagna rigogliosa, dove le distese di vigneti si alternano a colline delicate e boschi verdeggianti. 

La natura che circonda la città è attraversata da strade bianche e antiche vie maestre, come la Via Francigena, e riserva un ventaglio di esperienze ai viaggiatori che vivono slow: è in questo mare verde che si possono compiere lunghe passeggiate ed escursioni in bici o a cavallo, alla ricerca di panorami mozzafiato, frazioni da esplorare e ruderi da scoprire, come quelli che si nascondono tra la vegetazione della Riserva Naturale di Castelvecchio.

1.

Non solo Medioevo

Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina - Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina">
"Italia all'Asta", Luciano Fabro - Credit: Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina

La Piazza della Cisterna, lo splendido Duomo e i Musei Civici sono solo alcune delle attrazioni che raccontano la San Gimignano del Medioevo, così come la statua Hinthial è testimone dell’epoca etrusca; accanto a queste, però, ce ne sono altre che rivelano l’aspirazione alla contemporaneità.

La Galleria di Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada, così come la Galleria Continua, accolgono opere d’arte ed esibizioni temporanee di artisti internazionali, mentre i numerosi progetti di arte contemporanea che si sono svolti in tutta la Val d’Elsa hanno arricchito anche San Gimignano con sculture open air e opere site specific, che creano nuove connessioni e dialoghi tra i linguaggi artistici di oggi e i paesaggi della tradizione.

Passeggiare per il centro storico diventa l’occasione per guardarsi intorno alla ricerca di questi pezzi d’arte: Italia all’Asta di Luciano Fabro, Equilibrio Compresso di Eliseo Mattiacci e la Blue Girl di Kiki Smith sono solo alcune delle installazioni da cercare in una “caccia al tesoro del contemporaneo”.

1.

Sapori millenari

Uva bianca per la Vernaccia
Uva bianca per la Vernaccia - Credit: Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina

Il territorio di San Gimignano è antico, e da secoli dà vita a prodotti della terra che sono delle vere e proprie eccellenze locali. Ne è un esempio la Vernaccia, il famoso vino bianco DOCG così buono da essere citato nella Divina Commedia per aver indotto Papa Martino VI a cadere nel peccato di gola, e che ancora oggi delizia i palati con le sue sfumature dorate e il gusto coinvolgente. Le degustazioni che si possono fare alla Rocca - Vernaccia Wine Experience sono ideali per approfondire la conoscenza di questo vino e della sua storia, così come l’evento annuale Anteprima della Vernaccia.

Oltre ai sapori tipici che si possono gustare nei ristoranti e nelle aziende agricole, San Gimignano custodisce un cuore speziato: lo Zafferano DOP viene coltivato da sempre nei dintorni della città, ed è uno dei suoi tratti gastronomici più distintivi, da assaporare in tutte le sue preparazioni, compreso l’inusuale gelato. 

1.

Quattro stagioni

Piazza della Cisterna a San Gimignano
Piazza della Cisterna a San Gimignano - Credit: Ambito Turistico Valdelsa Valdicecina

I profumi della primavera, il sole dell’estate, i colori dell’autunno e l’aria frizzante dell’inverno ammantano San Gimignano di atmosfere sempre nuove. Ogni periodo dell’anno permette di vivere esperienze uniche, dalla vendemmia agli eventi che animano il centro storico. 

Per immergersi completamente nello spirito autentico di San Gimignano occorre seguire i ritmi delle stagioni, scoprendo di volta in volta qualcosa di nuovo in una città che richiede di essere vissuta e rispettata come se fosse un po’ anche nostra. Un patrimonio collettivo da vivere, rispettare e proteggere in ogni suo aspetto.

Nei dintorni

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 8 risultati
Idee • 87 risultati
Itinerari • 34 risultati
Diari di viaggio • 2 risultati