Skip to content
Riviera Apuana
Photo © Ambito Turistico Riviera Apuana
Photo © Ambito Turistico Riviera Apuana

Riviera Apuana: i borghi da non perdere vicino alla costa

In una invidiabile posizione panoramica e a pochi chilometri dalle rinomate spiagge sabbiose del litorale, un breve viaggio attraverso alcuni tra i luoghi più caratteristici

La Riviera Apuana gode senza dubbio di una posizione privilegiata che la collega strategicamente a moltissimi luoghi di interesse. I suoi borghi antichi sono dei veri gioielli, ricchi di storia, arte e tradizione enogastronomica. Ecco alcuni consigli su cosa visitare a poca distanza dalla costa, tra scorci incantevoli, bellezze paesaggistiche e culturali.

Indice
  • 1.
    Colonnata: il borgo del marmo e del lardo.
  • 2.
    Antona: il borgo di panorami e antichissime memorie
  • 3.
    Montignoso: dal mare ai monti

Colonnata: il borgo del marmo e del lardo.

Colonnata
Colonnata - Credit: Ambito Turistico Riviera Apuana

Situata all'interno del Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane, incastonata nel comprensorio delle cave di marmo di Carrara, a poca distanza dalla Cava di Gioia dove Kobra ha realizzato il dipinto murale dedicato al David di Michelangelo, Colonnata è un autentico esempio di tradizione marmifera nonché patria del lardo, tipico salume realizzato e conservato nelle conche di marmo. Passeggiando per il paese sono molte le botteghe dove gustare questo affettato, prodotto da lardo suino e insaporito con pepe, noce moscata, sale, rosmarino e altri aromi. Da non perdere anche le tradizionali case in pietra e i ristorantini all’aperto, nonché la piazza antistante alla chiesa dove è situato il monumento al cavatore che si staglia sul paesaggio di sfondo delle cave.

Antona: il borgo di panorami e antichissime memorie

Antona
Antona - Credit: Ambito Turistico Riviera Apuana

Ai piedi delle Apuane, vicina al rinomato Orto Botanico "Pellegrino Ansaldi" del Pian della Fioba e al rifugio Città di Massa, Antona è raggiungibile in circa venti minuti di macchina dal mare. Silenzioso labirinto di vicoli e viuzze, con case ornate da fregi e bassorilievi marmorei, il paese ospita edifici di interesse storico quali la casa dei Cybo Malaspina, utilizzata come casa residenziale estiva, ancora con lo stemma ducale; la chiesa di San Geminiano con la sua grande pala di altare realizzata da Benedetto Buglioni; Piazza San Rocco con il sacrario ai caduti e Casa Piccianti, antica abitazione clericale adibita a museo e visitabile su appuntamento. Qui è possibile degustare miele e formaggi di capra presso l’azienda agricola locale, nonché i necci, a cui è dedicata la sagra di paese, preparati con la farina di castagne e farciti con ricotta fresca.

Montignoso: dal mare ai monti

Montignoso
Montignoso - Credit: Ambito Turistico Riviera Apuana

Montignoso è il più grande comune della provincia, dopo Massa e Carrara, e le sue numerose frazioni si estendono dalle zone balneari a quelle montane. A pochi chilometri dalla spiaggia è possibile raggiungere le località più caratteristiche, quali il Castello Aghinolfi, interessante fortezza medievale di origine longobarda e punto panoramico, e il paese della Piazza con la sua elegantissima Villa Schiff Giorgini, sede del comune e dotata di un prezioso giardino ricco di alberi, fiori e sculture. Proseguendo si visitano i paesi di Sant’Eustachio, Serra e Cerreto dove godere di una splendida vista sul mare e gustare il tipico pane marocco, un pane “giallo” piccante fatto con la farina di mais e insaporito con olive e altre erbe aromatiche, e la famosa salsiccia di maiale preparata dai macellai del paese. Oltre a questi splendidi borghi, è possibile fare una passeggiata nell’area naturale protetta del Lago di Porta, che deve il suo nome a Porta Beltrame, antico punto di dogana della Via Francigena.

Nei dintorni

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 15 risultati
Idee • 46 risultati
Itinerari • 10 risultati