fb track
Via degli Dei trekking
Photo ©Stefano Cannas

Via degli Dei: il sentiero che collega Bologna a Firenze

Un itinerario speciale per scoprire le strade antiche della Toscana

La Via degli Dei ripercorre un'antica strada storica che fu costruita in epoca romana per unire le città di Felsina (Bologna) con Fiesole (Firenze). Chiamata anche "Flaminia militare", la Via degli Dei è un percorso lungo 130 chilometri caratterizzato da strade asfaltate e sterrate e da sentieri che attraversano l'Appennino.

Il nome del percorso deriva probabilmente dai toponimi delle montagne attraversate dalla strada, come il Monte Venere, Monzuno (Monte Giunone) e Monte Luario (con riferimento alla dea Lua).

Il percorso è costituito da sentieri, strade sterrate e alcuni brevi tratti di asfalto. Fatto divertente, in molte sezioni il sentiero si confonde con l'antica strada asfaltata, che risale (all'incirca) a 2000 anni fa.

Via degli Dei alberi
Via degli Dei alberi - Credit: Stefano Cannas

La Via degli Dei può essere percorsa a piedi, ma anche in bicicletta (tranne alcune parti). È un itinerario di media difficoltà e può essere percorso dai quattro ai sei giorni a piedi, a seconda di quanto si è allenati, e in due o tre giorni in bici.

Tuttavia, l'itinerario può essere diviso in 5 o più tappe. Ecco quelle menzionate nel sito web ufficiale:

  • Prima tappa: Bologna - Sasso Marconi - Badolo (19 km)
  • Seconda tappa: Badolo - Madonna dei Fornelli (27 km)
  • Terza tappa: Madonna dei Fornelli - Passo della Futa - Monte di Fo' (17 km)
  • Quarta tappa: Monte di Fo' - Passo Osteria Bruciata - San Piero a Sieve (21 km)
  • Quinta tappa: San Piero a Sieve - Bivigliano - Fiesole - Firenze (33 km)

Nello specifico, la sezione toscana della Via degli Dei inizia a metà strada tra la Madonna dei Fornelli e il Passo della Futa, durante la terza tappa.

Paesaggio Via degli Dei tra Firenze e Bivigliano
Paesaggio Via degli Dei tra Firenze e Bivigliano - Credit: Stefano Cannas

Ciò che rende la Via degli Dei così interessante è che si tratta di un viaggio in una terra sorprendente, caratterizzata dalla biodiversità ambientale di grandi boschi e dalla storia che si respira passeggiando lungo antiche strade lastricate romane. Il sentiero, ripreso negli anni '90, attraversa molti luoghi di interesse naturalistico e in alcuni punti raggiunge un'altitudine di circa 1000 metri sul livello del mare.

L'intero percorso è indicato dai segnaletica CAI. Lungo la strada è possibile trovare ristoranti e strutture ricettive (ostelli, b&b, campeggi e molto altro).

Info: viadeglidei.it

Articolo originale di Serena Puosi

Kml map credit: Movimento Lento

&
Trekking e Outdoor