Photo ©Elisabetta81

Panzanella, fiori di zucca fritti e scarpaccia per un pranzo goloso

3 ricette per l'estate dalla Toscana

Quando dico cucina toscana in quanti sono a pensare alla ribollita o alla bistecca alla fiorentina? I piatti più conosciuti della (immensa) tradizione gastronomica della Toscana sono indubbiamente gustosi ma forse più adatti alle stagioni più fredde. Noi siamo dell’idea che una bella porzione di trippa o di tortelli non si rifiuta mai, ma se avete voglia di qualcosa di più fresco e leggero, adatto alle temperature bollenti di luglio e agosto, vi proponiamo tre ricette toscane dallo spirito estivo.

La Panzanella
La Panzanella
La Panzanella - Credit: Patrizia Malomo

Saporita ed economica: è la panzanella Se vi avanza del pane e vi spiace buttarlo via, perché non trasformarlo in panzanella? Questo grande classico dell’estate è un piatto povero (ma non nel sapore!) tipico della tradizione contadina toscana: per prepararlo basta del pane raffermo, pomodori, basilico, cipolle ed eventualmente un cetriolo, il tutto condito con olio extravergine.

  1. Fate ammorbidire le fette di pane toscano nell’acqua per almeno un’ora, poi strizzatele e sbriciolatele a mano, in maniera grossolana.
  2.  Tagliate a fettine i pomodori, la cipolla e il cetriolo e uniteli al pane.
  3. A questo punto basta condire con olio, aceto, sale e pepe a piacere, aggiungere il basilico e lasciar raffreddare la panzanella in frigorifero.
I fiori di zucca fritti
I fiori di zucca appena fritti!
I fiori di zucca appena fritti! - Credit: Ivonne Zanzucchi

Fiori di zucca fritti per i golosi La tradizione romana li vuole riempiti di mozzarella e alici, in Toscana ci "accontentiamo" di friggerli così come sono: sto parlando dei fiori di zucca, una delizia estiva non proprio light ma davvero ottima e semplice da preparare.

  1. Lavate bene i fiori, togliendo i gambi e i pistilli, poi lasciateli ad asciugare su un panno.
  2. Preparate la pastella con due uova, 100 grammi di farina e se volete anche mezzo bicchiere di birra.
  3. A questo punto basta immergere i fiori nella pastella e friggerli in olio di semi bollente. Ricordatevi di salarli e mangiarli belli caldi!
La Scarpaccia
Scarpaccia, la torta rustica di zucchine più saporita - Credit: Elisabetta81

Scarpaccia: dolce o salata? La scarpaccia è una torta tipica della Versilia, a base di zucchine. A Viareggio la preparano in versione dolce, mentre a Camaiore e Massarosa la cucinano salata: entrambe sono buonissime e facili da mettere in tavola.

  1. Lavate sei zucchine, tagliatele a rondelle piccole e lasciatele a mollo in un po’ di acqua e sale, compreso i fiori delle zucchine se li avete.
  2. Preparate una pastella con 400 grammi di farina, 4 uova, 50 grammi di burro sciolto, un cucchiaio di parmigiano grattugiato e qualche erba aromatica.
  3. Aggiungete le zucchine con la loro acqua alla pastella e versate il composto in una teglia imburrata. Cuocete in forno caldo a 180° per 30-35 minuti.
  4. Per la versione dolce basterà aggiungere 5 cucchiai di zucchero e una bustina di vanillina alla ricetta.
people
Le voci della rete
&
Enogastronomia