Museo Civico di Pescia
account_balanceMusei

Museo Civico di Pescia

Mostra collezioni formatesi a seguito di depositi dello Stato, dai rinvenimenti dal territorio comunale e da donazioni private

Pescia

Ospitato nelle sale nobili del Settecentesco Palazzo Galeotti, si sviluppa su due piani e mantiene nell'allestimento le caratteristiche di un palazzo patrizio ottocentesco.

Il museo, aperto alla fine dell'Ottocento dal ministro Ferdinando Martini, consta di svariate raccolte (dipinti, sculture, disegni, stampe, oggetti d'arte, documenti e memorie del luogo) provenienti dal territorio comunale, depositi dello Stato, donazioni di benemeriti cittadini. E' previsto l'ampliamento nei locali attigui precedentemente occupati dalla Biblioteca Civica.

Si segnalano le opere pittoriche più antiche (Lorenzo Monaco, Neri di Bicci, Agostino del Ceraiolo) e la sala dedicata al pittore risorgimentale pesciatino Luigi Norfini. Al secondo piano le sale dedicate ai cimeli, memorie e personaggi della storialocale e la raccolta grafica di 2400 tra disegni e stampe di vari autori (Albrecht Durer, Hieronymus Wierix, Spagnoletto, Stefano della Bella). La raccolta di grafica contemporanea con circa novecento opere di artisti italiani e stranieri è relativa alla Biennale Internazionale dell'incisione tenuta a Pescia negli anni Sessanta.



Orario:
chiuso per lavori di restauro


Prezzo:
gratuito


Accesso handicap:

No

Contatti:
piazza S. Stefano 1
PESCIA (PISTOIA)
Telefono: 0572 490057
E-mail: gipsotecapescia@interfree.it
 

Pescia
Un borgo al centro della Svizzera Pesciatina, vario per monumenti e testimonianze artistiche
Il borgo di Pescia, centro principale della verde e appartata Svizzera Pesciatina, è uno di quei luoghi in cui si può leggere l’evoluzione del luogo rappresenta plasticamente dalla fisionomia urbana. ...
Approfondiscikeyboard_backspace