Photo ©Luca Betti

Monteriggioni

Dalla sommità di una dolce collina una corona di 14 torri ci porta in un passato lontano

Leggi la storia Monteriggioni su logo toscana ovunque bella Monteriggioni Abbadia Isola (Monteriggioni): Ava e le sue ancelle Tutt'oggi si tramandano sul Montemaggio leggende sulle sette ancelle della Contessa Ava Zenovi dei Lombardi, fondatrice del monastero di Abbadia IsolaLeggi la storia

Monteriggioni, che con la sua corona di pietra risplende dall’alto di una collina, è uno degli antichi borghi più memorabili e riconoscibili in tutta Italia. Icastico, vero miraggio per un viaggiatore che voglia tuffarsi nel Medioevo (il paese è talmente perfetto da essere stato utilizzato come location in diversi film e anche in un episodio del popolarissimo videogame Assassin’s Creed) il borgo ha avuto una lunghissima storia, pare infatti che sia stato abitato addirittura a partire dall’VIII secolo a.C., come dimostrano l’insediamento rinvenuto presso Campassini e la vasta necropoli etrusca del Casone.

I punti di maggiore interesse sono certamente il castello e la vicina Abbadia Isola, ma tutta la zona di Monteriggioni è punteggiata da pievi, ville e piccoli borghi immersi in una campagna di rara bellezza. Uno dei piaceri legati alla scoperta di questi luoghi è certamente la possibilità di scoprirli a piedi, in bici o in sella a un cavallo, battendo uno dei tanti numerosi percorsi naturalistici che collegano le varie parti del territorio: Monteriggioni infatti occupa la sommità di una dolce collina dalle pendici coltivate a vigne e olivi.

Il castello venne fondato nel secondo decennio del Duecento dalla Repubblica di Siena, con lo scopo di creare un avamposto difensivo contro Firenze. Per secoli l’insediamento svolse la funzione per cui era stato creato, respingendo di volta in volta una lunga serie di assedi e attacchi. La sua funzione militare venne meno a partire dalla metà del Cinquecento, quando l’intero stato Senese venne annesso a quello fiorentino.

Monteriggioni conserva ancor oggi gran parte delle strutture del XIII secolo ed è un luogo unico anche nel panorama dei borghi medievali toscani. La sua cinta muraria abbraccia la sommità del colle per una lunghezza di circa 570 metri, ed è dotata di quattordici imponenti torrioni. Il borgo interno alle mura si articola attorno a una grande piazza, sulla quale si affaccia la pieve di Santa Maria Assunta. Si tratta sicuramente dell’edificio che meglio conserva i caratteri antichi, anche se in tutto l’abitato, con le sue caratteristiche viuzze, sono ancora tanti i dettagli sopravvissuti intatti al passare dei secoli.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Monteriggioni