Photo ©Luca Betti

Abbadia a Isola: un borgo incantato alle porte di Monteriggioni

Un tesoro del passato lungo la Via Francigena

Fortunatamente, in Toscana esistono ancora certi angoli nascosti di grande fascino tutti da scoprire. Piccoli borghi incantati, sconosciuti dalla massa di turisti che qui arrivano ogni giorno e, addirittura, anche a tanti toscani. Luoghi che sembrano fluttuare in un’altra dimensione di tempo e spazio, come Abbadia a Isola, frazione di Monteriggioni, in provincia di Siena. Il monastero benedettino fondato all’inizio dell’anno Mille e attorno a cui sorse il borgo, è stato edificato su un fazzoletto di terra emergente dal Padule del Cannetto – a quel tempo un misto tra lago e palude, ai margini della Francigena, trafficatissima via medievale di pellegrinaggio e commercio.  Fu proprio questa posizione privilegiata ad incrementare notevolmente il potere dell’abbazia, che ha goduto di grande importanza strategica nel Medioevo.

Abbadia Isola lungo la via Francigena
Abbadia Isola lungo la via Francigena

La Peste Nera ha segnato la fine del luogo: i monaci, avendo poco spazio a loro disposizione, gettarono i loro morti in un fosso vicino al pozzo da cui prendevano l’acqua da bere, infestando l’intera popolazione. All’interno della splendida chiesa romanica a pianta basilicale, è tuttora visibile un affresco dove il borgo sembra galleggiare sulle acque. Questa è la stessa abbazia citata dall’Arcivescovo Sigerico come Borgonuovo – il nome originale del luogo. È stato lui a “disegnare” il percorso della Francigena nel 990 d.C., quando relazionò le 79 tappe compiute durante il suo viaggio di ritorno da Roma, dove si era recato per ricevere l'investitura papale, a Canterbury.

Bellissima la tratta della Francigena Toscana che collega l’antico borgo a Monteriggioni. Il percorso è di basso livello di difficoltà e si svolge per 4 km circa. Grande distese dorate di grano, boschi e suggestivi scorci del castello, meta del viaggiatore.

Chi cerca accoglienza low cost, troverà ad Abbadia a Isola l’ostello comunale Contessa Ava, ricavato nei locali monastici dell'ex abbazia con il contributo della Regione Toscana. Info: monteriggioniturismo.it

&
Francigena e vie della fede