Skip to content
Via Francigena

Via Francigena: come prepararsi al cammino

Vivi la tua avventura lungo il percorso della Francigena in Toscana

Il viaggio lungo la Via Francigena (antica strada che da Canterbury porta a Roma) può essere un'avventura sportiva oppure un'esperienza spirituale, l'occasione per scoprire splendidi paesaggi camminando. I viandanti e i pellegrini si immettono sulla Francigena per diversi motivi: per riconnettersi con la natura, per meditare sulla propria vita, per dedicarsi a un'attività salutare all'aria aperta. Qualunque sia il tuo scopo, è necessario preparare il viaggio in anticipo e questo articolo ti aiuterà a pianificare e fare i bagagli.

Elenco contenuti
  • 1.
    Definisci il programma
  • 2.
    Scegli la destinazione e il tragitto
  • 3.
    Treni e autobus
  • 4.
    Allenati e scegli le scarpe adatte
  • 5.
    Cosa portare nello zaino
  • 6.
    Ultimi accorgimenti
1.

Definisci il programma

Via Francigena: il tragitto per Gambassi Terme
Via Francigena: il tragitto per Gambassi Terme - Credit: Alessio Grazi
La Via Francigena propone un itinerario che è paradigma del nuovo modo di viaggiare lentamente. Un percorso che arricchisce la storia e l’esperienza personale ma anche un’offerta culturale e ambientale qualificata per un turismo consapevole, rispettoso di territori e popolazioni.
 

Una delle prime cose da fare è selezionare il periodo del viaggio. L'estate, solitamente, è la stagione più affollata e soleggiata, i giorni sono più lunghi quindi avrai più ore diurne disponibili. Se scegli il periodo estivo è meglio mettersi in cammino la mattina presto e evitare le ore più calde.

L'inverno è invece freddo e umido, fisicamente più impegnativo. L'autunno è variabile e in primavera vedrai delle splendide fioriture.

La seconda cosa da decidere è quanti giorni puoi dedicare al tuo viaggio. Anche se hai solo un giorno non ti preoccupare, ci sono molte tappe che possono essere raggiunte in un giorno. 

Infine, decidi come esplorare la Via Francigena: a piedi o in bici.

1.

Scegli la destinazione e il tragitto

San Gimignano
San Gimignano - Credit: Antonio Cinotti

Il tratto toscano della Francigena è lungo quasi 400 km e attraversa 38 Comuni da Pontremoli a Radicofani con più di 1000 strutture ricettive a disposizione di viaggiatori e pellegrini.

Una volta deciso il periodo e la durata del viaggio, pianifica un itinerario che si adatti al tuo obiettivo e ai tuoi interessi: non dimenticarti di controllare la distanza da percorrere, la pendenza in salita e in discesa e di selezionare i punti sosta lungo il percorso. Città splendide come Lucca e Siena e borghi suggestivi come San Gimignano, immersi nei paesaggi più belli, creano solo l'imbarazzo della scelta.

Contatta le strutture ricettive prima di metterti in viaggio per verificare la disponibilità: in alcuni periodi dell'anno trovare posto all'ultimo momento può essere complicato.

1.

Treni e autobus

Treno Natura
Treno Natura - Credit: Antonio Cinotti

Alcune tappe della Francigena possono essere raggiunte anche col treno regionale oppure con gli autobus di linea. Per organizzare il tragitto, ti consigliamo di utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalla Regione Toscana.

Alcune tappe della Francigena vengono attraversate anche dal Treno Natura, per viaggiare come si faceva una volta.

1.

Allenati e scegli le scarpe adatte

Viandanti lungo la Via Francigena in Toscana
Viandanti lungo la Via Francigena in Toscana

La Via Francigena toscana è più breve del Cammino di Santiago, ma il percorso è molto più impegnativo, quindi si raccomanda una buona preparazione fisica. Tuttavia, se decidi di percorrere una tappa facile, non devi prepararti con molto anticipo.

Scegli scarpe da trekking adatte e comode, magari già indossate in precedenza. Allenati con quelle e con lo zaino per abituarti al peso.

1.

Cosa portare nello zaino

Cosa portare nello zaino
Cosa portare nello zaino

Prima di partire per il viaggio, procurati uno zaino comodo e leggero.

Sbarazzati delle cose inutili e porta invece vestiti e biancheria, coltellino svizzero, kit di pronto soccorso, pomata contro le zanzare e per dare sollievo ai piedi, crema solare, torcia elettrica, poncho per la pioggia e la credenziale del pellegrino (un documento che i pellegrini compilano lungo il viaggio come ricordo di questa esperienza).

Preparare uno zaino leggero è di fondamentale importanza ma non dimenticare le cose importanti, come ad esempio l’acqua e qualche barretta energetica. Il peso ideale si aggira attorno al 10% di quello corporeo ma dipende anche dalla durata del nostro viaggio: più è lungo e meno dovrebbe pesare lo zaino per non sovraccaricare le articolazioni.

Una volta alleggerito, lo zaino va indossato correttamente, aderente alla schiena e con la cintura allacciata in vita per scaricare parte del peso sul bacino.

1.

Ultimi accorgimenti

Cartello con il pellegrino lungo la Francigena
Cartello con il pellegrino lungo la Francigena

Lungo la strada vedrai cartelli con loghi e simboli diversi, ma il percorso ufficiale della Francigena ha la sua segnaletica specifica. Porta con te una guida cartacea oppure scarica il kml della tappa che hai scelto.

Incontrerai nuove persone lungo il cammino e sarà un'esperienza indimenticabile ma se non vuoi partire in solitaria puoi chiedere a un amico di camminare con te o scegliere di farti accompagnare da una guida ambientale, ad esempio con un tour organizzato

Goditi questa avventura e buon cammino!

PS: Consulta la nostra sezione dedicata ai cammini toscani e la pagina dedicata alle domande frequenti sulla Francigena.

Inizia la scoperta

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 1 risultati
Idee • 59 risultati
Itinerari • 9 risultati
Diari di viaggio • 4 risultati