Roberto Benigni

La Toscana di Roberto Benigni

Alla scoperta dei film del regista toscano vincitore di un Oscar

Nato in una frazione di Castiglionfiorentino ma pratese d'azione, con la sua comicità irriverente Roberto Benigni è uno dei simboli della toscanità in tutto il mondo. Attore, regista, comico e negli ultimi anni anche grande divulgatore letterario con i suoi spettacoli dedicati alla Divina Commedia, Benigni ha ambientato moltissimi dei suoi film in Toscana.

Come la pellicola cult "Berlinguer ti voglio bene", di Giuseppe Bertolucci, dove Benigni porta in scena le avventure tragicomiche di un outsider del sub proletariato: il film è girato interamente a Prato e dintorni.

Benigni è tornato a Prato per girare "Johnny Stecchino" (1991), la storia di un mafioso che cerca in tutti i modi di scappare dalla polizia. Dante il protagonista del film, è incapace di adattarsi alla realtà che lo circonda dando origine a gag e fraintendimenti strepitosi, la città di Prato è rappresentata con i colori caldi della Toscana più tradizionale.

Benigni ha scelto invece Arezzo per il suo film più famoso, "La vita è bella" (1997) vincitore del David di Donatello e di tre Oscar come miglior film straniero, miglior attore protagonista e miglior colonna sonora. La città descritta dal film è simile a quella di una favola, il luogo ideale per la felicità e la divertente conquista dell’insegnante Dora (Nicoletta Braschi) da parte di Guido Orefice (Roberto Benigni).

Piazza Grande, piazza Duomo, le strada e le piazze di Arezzo dominano la commedia. Ma Arezzo rivela fin dall’inizio l’ombra del regime fascista, i poster del Duce attaccati per strada e i segni della violenza invadono gradualmente la felicità perfetta del film. Visitate piazza Duomo dove si svolge l’indimenticabile scena in cui Guido distende un’interminabile tappeto rosso affinché la sua ‘principessa’ scenda le scale, sotto la pioggia di una perfetta romantica notte. Perdetevi nelle vie strette dove la bicicletta di Guido sfreccia felice nella prima parte di questo indimenticabile film.

 

 

&
Toscana da Cinema