Fabbriche di Vergemoli

Vergemoli

Origini antichissime, un territorio racchiuso tra due valli

Il piccolo territorio di Vergemoli è inserito in un contesto molto suggestivo, circondato dai Monti della Pania della Croce, dal Monte Forato e dalla Pania Secca e solcato dalla Turrite di Petrosciana (o di Gallicano) che reca al Serchio molti piccoli torrenti.

Le sue acque, che fino all'inizio del 1900 mantennero in azione un gran numero di ferriere, officine, cartiere e mulini, continuano anche oggi la loro opera utile come fonte di energia, confluendo nel Lago artificiale di Trombacco, formato da una diga che in località Panicata sbarra il fiume per azionare la centrale elettrica di Gallicano.

Gran parte del sottosuolo, ricco di magiche grotte, è un vero paradiso per gli speleologi. Vergemoli, che prende il nome da Vallis Gemini dalla sua posizione tra due valli, per poi divenire Virgemulo, ha origini antichissime, anche se i primi documenti risalgono al decimo secolo. Come molti altri centri della Garfagnana appartenne a lungo a feudatari Lucchesi, prima di passare agli Estensi che gli regalarono l'aspetto di un castello con una bella chiesa romanica, restaurata nel 1638, accanto alla quale si trova una magnifica fontana in pietra. Il paese, che sorge su una piattaforma da cui si possono ammirare le stupende vette della Pania e dell'Appennino, conserva intatto il suo tessuto architettonico, nonostante le tristi vicende belliche delle due guerre mondiali.

Le strade del centro sono fiancheggiate da imponenti palazzi cinquecenteschi, i cui antichi portali e finestre rimossi sono oggi diventati ornamento di giardini.

Cover image credit: Comune di Vergemoli

2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Vergemoli
in zona
&
Il territorio
Garfagnana

Garfagnana

Una terra ricca di storia e boschi incontaminati
Un territorio incantevole, racchiuso tra le Alpi Apuane e l'Appennino Tosco-Emiliano e solcato dal fiume Serchio, ricco di storia e tutto da scoprire. ...
Approfondiscikeyboard_backspace