San Francesco a Cortona

Un percorso con partenza dal centro della città fino al convento de Le Celle

Dopo aver fatto tappa a Chiusi della Verna, lungo la sua strada verso Assisi, Francesco attraversa anche la città di Cortona e i suoi dintorni. Ancora oggi è possibile intraprendere un viaggio che unisce idealmente i monumenti e gli edifici che testimoniano il passaggio del Santo.

 

Il percorso in questione ha inizio dalla basilica di Santa Margherita, risalente al XIX secolo. Da qui, si narra che Francesco partisse per arrivare ad Isola Maggiore del Lago Trasimeno per passare la quaresima.

La chiesa, situata nella parte alta della collina in un’incantevole posizione, sorge nello stesso luogo in cui, nel XI secolo, esisteva una chiesetta costruita dai monaci camaldolesi dedicata a San Basilio. Attiguo alla chiesa si trovano il campanile (datato 1650) e l'antico convento francescano circondato da un grande parco.

Cortona - Chiesa di Santa Maria Nuova

L’itinerario continua interessando la chiesa romanica di San Niccolò e, successivamente, la chiesa di San Francesco, costruita da Frate Elia nel 1247. Qui si trovano ancora le reliquie a lui appartenute come la tonaca, l'Evangelario manoscritto e il cuscino.

Uscendo dalle mura di Cortona, attraverso Porta Colonia, ci si dirige verso la basilica di Santa Maria Nuova, lungo una strada che anticamente è stata denominata “dei Cappuccini”. La chiesa è uno dei monumenti più importanti del territorio, costruita su progetto iniziale del Cristofanello, completata poi da Giorgio Vasari a metà del Cinquecento.

Cortona - Eremo delle Celle

L’ultima tappa si raggiunge tramite una salita che porta alle Celle, lo storico eremo duecentesco, fondato proprio dallo stesso San Francesco e realizzato dal successore Frate Elia Coppi. Si trova in un’insenatura del monte S. Egidio, perciò la posizione lo rende il luogo ideale per trovare serenità e pace.

Attualmente il convento de “Le Celle” è adibito a “casa di preghiera”, un luogo in cui i cappuccini continuano a far vivere la beatitudine che Francesco intravide dopo aver passato la Valdichiana.

people
Le voci della rete