Skip to content
Museo archeologico
Photo © Sailko
Photo © Sailko

I musei dell’Isola d’Elba

Un viaggio nel passato tra arte, archeologia e mineralogia

I musei e le raccolte rappresentano il patrimonio più prezioso di ogni comunità, il necessario legame con il passato, indispensabile per comprendere il presente e progettare il futuro. I musei elbani riflettono il passato dell’isola: dalle antiche civiltà mediterranee, fino a Napoleone, l’Elba vanta infatti una storia millenaria.

Ecco un elenco di musei da non perdere, per trascorrere una giornata diversa durante le vacanze al mare oppure per godersi l’isola anche fuori dalla stagione estiva.

Elenco contenuti
  • 1.
    Portoferraio
  • 2.
    Marciana
  • 3.
    Rio
  • 4.
    Capoliveri

Portoferraio

Villa dei Mulini
Villa dei Mulini - Credit: Shutterstock.com / FotoMonkey

I musei più conosciuti all’Isola d’Elba sono probabilmente quelli legati all’esilio di Napoleone Bonaparte. Le residenze dell’imperatore sono entrambe situate a Portoferraio: la Palazzina dei Mulini, nella parte più antica della città, e Villa San Martino, in campagna, costituiscono il Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche.

La presenza di Napoleone sull’isola però costituisce solo un piccolo capitolo della storia di questi luoghi: presso i magazzini medicei di Portoferraio, sorge il Museo Archeologico della Linguella. Qui sono esposti reperti provenienti da tutto l’Arcipelago Toscano, databili all’Età del Bronzo, ma anche all’epoca etrusca e quella romana, a riprova di come l’Elba fosse il crocevia dei grandi popoli del Mediterraneo.

La Pinacoteca Comunale ospita numerose opere pittoriche databili dal Cinquecento all’Ottocento, donate in gran parte dalla famiglia Foresi.

Spostandoci invece di qualche chilometro dal centro storico, possiamo raggiungere l’Open Air Museum Italo Bolano, parco d’arte contemporanea ideato e realizzato nel 1964 dall’artista elbano. Qui, le grandi sculture in ceramica si inseriscono perfettamente nell’ambiente fatto di piante mediterranee, cipressi, mirti, oleandri.

Marciana

Marciana vista da Poggio
Marciana vista da Poggio - Credit: Luca Aless

Al Museo Archeologico di Marciana si possono ammirare i reperti più antichi rinvenuti sull’isola, come oggetti recuperati da antichi relitti e testimonianze della lavorazione del granito. Particolarmente interessanti sono i materiali ritrovati all’interno del relitto di Procchio, nave di epoca romana affondata in queste acque.

Rio

Museo Archeologico del Distretto minerario di Rio nell'Elba
Museo Archeologico del Distretto minerario di Rio nell'Elba - Credit: Museo Archeologico del Distretto minerario

Altre importanti testimonianze del passato dell’isola si possono trovare al Museo Archeologico del Distretto Minerario di Rio nell’Elba, dedicato alle attività minerarie che hanno segnato la storia del territorio sin dall’Età del Rame. Insieme al Museo Minerario di Rio Marina, che conserva una ricca collezione di minerali di eccezionale bellezza, fa parte del Parco Minerario dell’Isola d’Elba.

Capoliveri

Miniere di Calamita, Capoliveri
Miniere di Calamita, Capoliveri - Credit: Etienne (Li)

Al termine di una strada panoramica che da Capoliveri conduce alle Miniere Calamita, si trova un sito di archeologia industriale che racconta la storia mineraria e operaia dell’Isola d’Elba. Il Museo della Vecchia Officina è raggiungibile percorrendo l’antica via dei minatori ed è allestito, appunto, all’interno delle vecchie officine meccaniche della miniera. Qui sono stati ricostruiti alcuni ambienti, come l’officina e l’infermeria, grazie al recupero di materiali originali, allo scopo di raccontare la storia delle miniere, le tecniche estrattive e la vita quotidiana dei minatori.

Nei dintorni

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 1 risultati
Idee • 71 risultati
Itinerari • 21 risultati
Diari di viaggio • 3 risultati