Mulazzo Premio Bancarel'Vino

Mulazzo

Borgo di antiche tradizioni, tra tesori nascosti e storie da narrare

Mulazzo è una città aggrappata ai monti della Lunigiana famosa per la singolarissima vicenda degli abitanti della sua piccola frazione di Montereggio: questi infatti sin da metà Ottocento sono partiti (per generazioni) con una gerla di libri in spalla e l'intenzione di "colonizzare" tutto il centro e il nord Italia raggiungendo tutte le città che erano ancora sprovviste di librerie e aprendone di nuove. Proprio per questo Montereggio è, in tutta Italia, l'unico paese inserito nel circuito internazionale delle Book Town, una vera città del libro da cui sono partite le note famiglie di librai dei Fogola, dei Lazzarelli, dei Bertoni, dei Maucci, dei Tarantola e dei Giovannacci

In questo articolo andiamo a scoprire alcuni tra i luoghi più caratteristici del paese di Mulazzo, che tra le sue principali attrazioni annovera i resti del castello e dell'acquedotto malaspiani, quelli di una torre bizantina, e alcuni palazzotti marchionali, uno dei quali ospita il Centro Studi dedicato al navigatore Alessandro Malaspina.

Groppoli - Qui si trovano il castello, la villa e la chiesa voluti dai Brignole Sale di Genova, e realizzati su progetto di Matteo Vinzoni. In località Castevoli si può ammirare il poderoso borgo malaspiniano. Altre frazioni sono quelle di Lusuolo e di Campoli, dove una statua stele monta la guardia dell'oratorio del paese. Tappa d'obbligo è la Madonna del Monte, da cui si gode una veduta insuperabile sulla Lunigiana e, in certe limpide giornate, sul mare.

Centro Studi Malaspiniani Alessandro Malaspina - Il Centro, collocato presso la torre medievale di Mulazzo, ospita materiali e documenti relativi alla famiglia Malaspina di Mulazzo, con particolare riferimento al navigatore Alessandro Malaspina (1754-1810), raccontando la storia di questo grande personaggio lunigianese. Egli fu protagonista di un viaggio intorno al mondo e autore di notevoli scoperte scientifiche.

Montereggio - Come accennato è proprio questo il paese dei librai, da cui, circa un secolo fa, partirono con la gerla sulle spalle i librai che iniziarono a vendere libri in tutta Italia, spingendosi a volte anche in Spagna e in Francia. Inizialmente i librai di Montereggio erano esclusivamente ambulanti e vendevano sulle bancarelle. Successivamente alcuni aprirono vere e proprie librerie, mentre altri divennero editori espandendo la loro attività fino all'America Latina. Oggi Montereggio, "Paese del Libro" per antonomasia, intende trasformarsi in un centro completamente dedicato al libro e all'editoria.

Castello Malaspina di Castevoli (XI sec.) - Fondato nel 1000 dagli Estensi, passa nel 1195 ai Marchesi Malaspina, che nel 1306 annoverano tra gli ospiti anche Dante Alighieri. Nel 1416, la costruzione viene ceduta alla Repubblica di Genova, per tornare nel 1465 ai Malaspina. Nel 1561, si trasforma in feudo autonomo sotto la Signoria di Tommaso Malaspina. Nel 1797, una sollevazione popolare pone fine alla Signoria dei Malaspina e, per il Castello, seguiranno due secoli di abbandono. Nel 1990, il pittore e scultore Loris Nelson Ricci, insieme alla moglie, la svizzera Erika H. End, riedifica sui ruderi l'antico Castello. Dopo otto anni di imponenti restauri, il Castello è stato inaugurato nel 1998. All'interno sono visibili sculture, dipinti, disegni e progetti d'architettura.

2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Mulazzo