fb track
Dicomano

Dicomano

Dove l'arte si confonde con il paesaggio

Nel punto in cui il fiume Comano si immette nella Sieve, sorge Dicomano. La varietà è la caratteristica fondamentale del paesaggio circostante: sono presenti infatti scenari tipici dell'ambiente montano, più propriamente mugellani, così come aspetti di fondovalle, tipici della Val di Sieve. A Dicomano le altezze dell’Appennino digradano verso le colline, lasciando, nella discesa, verdissimi boschi di faggi, querce e castagni. Sullo sfondo dei riflessi dei campi si intravedono qua e là casolari o ville antiche, fasciati da qualche oliveto e filari di vite. È attraverso il secolare lavoro dell'uomo che questo territorio ha assunto quei tratti indelebili che oggi possiamo ammirare. Qui gli elementi artistici e architettonici si fanno un tutt’uno con quelli dell’ambiente naturale.

Tra i siti di interesse c’è l'antica Pieve di Santa Maria, che presenta una struttura romanica del XII secolo tipica della campagna fiorentina. All’interno sono conservate opere di rilievo, come una terracotta policroma invetriata del Cinquecento attribuita a Santi di Buglione, il pulpito in pietra serena e vari oli su tavola della scuola del Ghirlandaio. La curiosità della pieve sta nel reliquiario nella canonica, contenente le ceneri e il sangue di Sant’Ilario. Altro meritevole edificio religioso è l’Oratorio di Sant’Onofrio, uno degli esempi più sorprendenti del neoclassicismo italiano.

Dicomano è anche territorio dalle antichissime vicende, con tracce della civiltà etrusca. Da visitare sicuramente è il Museo Archeologico, con reperti preistorici ed etruschi provenienti dalla zona del Mugello e della Valle del Sieve e curati laboratori. Altrettanto avvincente è un viaggio nel passato attraverso gli scavi archeologici di Frascole: qui sono state rinvenute le fondamenta dell’antica chiesa di San Martino e quella di una struttura che, con molta probabilità, era una fortificazione difensiva etrusca.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Dicomano