fb track
Francigena Toscana
Photo ©intoscana.it

La torta co’ bischeri nasce vicino a San Giuliano Terme per sfamare chi era in cammino

Ristoro lungo la Via Francigena con l’antica torta del pellegrino

Marta Mancini by Marta Mancini
Map for 43.77703,10.401732

Percorrere la Francigena è unesperienza che va oltre la spiritualità individuale: è fatica, sudore e incontro con gli altri. Un percorso di avvicinamento e di collaborazione con l'intera umanità.
In passato, quando i pellegrini sostavano in una città o in un piccolo borgo, le persone del posto trattavano con rispetto e riguardo questi forestieri, anche se parlavano lingue diverse. Oltre a una sistemazione - talvolta anche "arrangiata" - i locali davano loro protezione e ristoro. Proprio in questo contesto è nato uno dei piatti della tradizione toscana: la torta co' bischeri.
Ogni anno a Pontasserchio, infatti, in occasione della festa del SS. Crocifisso del Miracolo che si celebra il 28 aprile, arrivavano centinaia di pellegrini. Per sfamarli, era necessario cucinare un prodotto sostanzioso, ricco e in grado si sollevare il morale. Da qui, la ricetta della torta di è poi diffusa anche a Vecchiano e San Giuliano Terme.

La tradizionale Torta co' bischeri
La tradizionale Torta co' bischeri

Nel dialetto pisano, i "bischeri" che danno il nome alla torta si riferiscono ai ripiegamenti di pasta frolla dellimpasto. Gli stessi ripiegamenti, a Lucca, vengono invece chiamati "becchi", anche se la celebre torta co' becchi ha ben altre caratteristiche rispetto alla prima.
La torta co bischeri è fatta coprendo completamente la superficie di una teglia circolare con uno strato di pasta frolla facendo in modo che questa debordi abbondantemente. Il tutto viene poi riempito di un impasto a base di riso bollito, uova, cioccolata, uvetta, pinoli (rigorosamente provenienti dal Parco di Migliarino San Rossore), frutta candita e aromatizzato con noce moscata e liquore (esempio rum).

La pasta frolla che deborda dalla teglia viene ripiegata sul bordo dellimpasto a piccoli lembi con la forma tipica di beccucci e guarnita con alcune striscioline di pasta frolla creando una decorazione a rombi come fosse una crostata. A seconda dei gusti, la si può trovare anche cosparsa di zucchero vanigliato.

Per gli ingredienti e la procedura completa, potete leggere a questo link la ricetta della torta co’ becchi.

&
Enogastronomia