Torta co' becchi di Lucca

Primi piatti

La ricetta della torta co’ becchi

star_rate
Difficoltà
facile
restaurant_menu
Preparazione
1 ora
schedule
Tempo cottura
1 ora

La cucina tipica lucchese è una delle più gustose della Toscana. I buonissimi tordelli, le saporite zuppe, il tradizionale buccellato e tante altre prelibatezze in grado di deliziare i palati più esigenti.
Tra tutte queste meraviglie, esiste però un dolce molto apprezzato dai lucchesi “DOC”, di cui la ricetta è stata tante volte cambiata e quasi persa con l’andare del tempo – la “torta co’ becchi”. Si tratta di un guscio di pasta frolla a forma di “corona” e ripieno di verdure e spezie: un perfetto equilibrio tra dolce e salato. La ricetta che vi proponiamo è quella originale, lucchese doc. Si tratta di un dolce sfizioso, ricco di antichi sapori contadini e dei profumi di una volta.

Ingredienti:

Per il ripieno

  • 500 g. di bietola a costa fine cotta e ben strizzata (cruda circa 900 g.)
  • 2 manciate di prezzemolo
  • In primavera –estate si può aggiungere un po’ di borragine ed insalatina di monte
  • 50 g di pane raffermo
  • 50 g di riso Latte intero (tanto quanto basta a cuocere il riso e ammollare il pane)
  • Acqua (tanto quanto basta a cuocere il riso)
  • 2 uova intere
  • 50 g di parmigiano
  • 50 g di pecorino
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di burro
  • 50 cl. di olio extra vergine di oliva
  • 50 g di zucchero
  • ½ cucchiaio di pepe nero (macinato fresco)
  • 1 cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di noce moscata
  • Un pizzico di cannella
  • Un cucchiaino di pepolino o timo 

Per la pasta frolla

  • 300 g farina 00
  • 100 cl olio extra vergine di oliva
  • 250 g di zucchero a velo
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vaniglina
  • Una grattugiata di buccia di limone
  • Un pizzico di sale 
Preparazione:
Torta co' becchi
Torta co' becchi - Credit: Roberta Ristori

Impasto: cuocere il prezzemolo e la bietolina in acqua salata. Poi strizzare il tutto e tritare finemente, quindi soffriggere in padella con burro e olio. Nel frattempo lessare il riso in metà latte e metà acqua. Ammollare il pane nel latte e strizzarlo. Grattugiare il pecorino e il parmigiano. In una ciotola mescolare insieme le verdure cotte, il riso scolato, il pane strizzato, il parmigiano e il pecorino, le uova, lo zucchero, il pepe, la noce moscata, i pinoli, il pepolino o timo, il sale.

Pasta frolla: mescolare insieme la farina, lo zucchero, il lievito per dolci, la vaniglina, il sale, la grattugiata di buccia di limone, quindi aggiungere l’olio e le uova. Impastare insieme fino ad ottenere un panetto compatto, che poi si avvolgerà in una pellicola trasparente e si metterà in frigo per almeno 30 minuti. Stendere la pasta frolla in una teglia di 28 cm, lasciando 2 cm oltre il bordo della teglia. All’interno, dopo aver forato la pasta con i rebbi di una forchetta, mettere l’impasto, livellandolo in superficie. Per formare i becchi tagliare i bordi trasversalmente con la punta di un coltello a distanza di 2 cm e arrotolarli verso l’interno. Spennellare con il tuorlo d’uovo per renderli lucidi e dorati. Infornare a 180 gradi per 40 minuti.

Cover image credit: Roberta Ristori

people
Le voci della rete
&
Enogastronomia