Vicchio

Vicchio

Itinerari nella storia dell'arte

Leggi la storia Vicchio su Vicchio Non è certo per caso Scopri il paesaggio che si fa storia dell’arteLeggi la storia
Anche se i primi insediamenti nelle zona di Vicchio si possono far risalire a tempi molto antichi, le prime importanti vicende storiche del paese hanno inizio alla fine del XIII secolo quando, cioè, la Repubblica Fiorentina attua il piano politico di creazione di “ terre nuove” col fine di acquisire il controllo totale sul Mugello.

Le nuove mura del castello di Vicchio, furono avviate tra l’ottobre ed il dicembre del 1324. In seguito il paese accrebbe la sua importanza, divenendo sede di Podesteria, a capo di una lega che raggruppava tutti gli abitati vicini.

Nel 1477 Vicchio divenne anche sede di un mercato settimanale, che si svolgeva nel giorno di giovedì. Il paese rimase sempre fedele alla Repubblica Fiorentina, anche nel momento più difficile dell’assedio di Firenze nel 1529; questo, grazie soprattutto al coraggioso comportamento dei suoi due consoli: Filippo Parenti e Albizio da Fortuna. Le truppe vicchiesi non solo resistettero all’assedio delle truppe imperiali e papali, ma addirittura più volte fuoriuscirono dalle mura per andare a colpire le milizie nemiche. Quando poi, nel 1530, anche Firenze cadde, Filippo d’Oranges inviò seimila soldati spagnoli all’assalto di Vicchio, ma il Parenti abbandonò la fortezza con tutte le sue truppe e si rifugiò a Marradi. Nel 1838 venne soppressa la Podesteria.

Tra i personaggi famosi di Vicchio, ricordiamo:

Giotto di Bondone
nasce a Colle di Vespignano intorno al 1267. Pochissime le notizie biografiche, spesso infarcite di leggende. La più celebre è certamente quella dell’incontro di Giotto ed il suo maestro Cimabue che, stando al racconto di Vasari, avrebbe colto il talento del giovane mentre nel pascolare il gregge “sopra una lastra piana e pulita con un sasso un poco appuntato ritraeva una pecora di naturale”. Pare l'incontro fosse avvenuto su un piccolo ponte nei pressi di Vespignano, che ancora oggi ricorda l'evento col nome di “ponte di Cimabue”.

Giotto di Bondone fu uno dei più grandi artisti di tutti i tempi e segnò l'inizio della grande tradizione della pittura italiana. Primo nell'era moderna a raggiungere la piena consacrazione in vita, rivoluzionò la pittura del tempo, abbandonando le linee uniformi e astratte dello stile bizantino per un senso più spiccato dei volumi e dello spazio, dando maggior risalto alle emozioni umane. Attivo soprattutto a Firenze, soggiornò anche in varie altre città, fra cui Assisi, Padova e Napoli, forse spingendosi fino ad Avignone per soddisfare le richieste dei numerosi committenti. Nel Mugello nella Pieve di Borgo San Lorenzo si conserva una sua Madonna.

Beato Angelico secondo la critica più accreditata il Beato Angelico nacque tra il "popolo di San Michele a Rupecanina", piccola frazione poco distante dal capoluogo. Il suo vero nome era Guido di Piero Tosini, divenuto monaco con il nome di fra Giovanni, è conosciuto comunemente come Beato Angelico perché "angelica" (altissima, divina) fu considerata la sua arte.

Benvenuto Cellini il grande scultore, orafo e scrittore nato a Firenze nel 1500, visse nel centro storico di Vicchio. Poco oltre l’Oratorio nel Corso del Popolo è una semplice casa, contrassegnata da una lapide, che l’artista tenne dal 1559 al 1571, anno della sua morte.

Don Lorenzo Milani fu parroco fino al 1967 della parrocchia di Barbiana. Intellettuale raffinato, sensibile ai problemi dell'educazione, s'impegnò per l'elevazione culturale dei ceti meno abbienti. Il suo lavoro quotidiano e la sua produzione letteraria sconcertò e stimolò il dibattito pedagogico degli anni 1960. E' sepolto nel piccoli cimitero della Chiesa di Barbiana.

Da non perdere il Museo di arte sacra e religiosità popolare "Beao Angelico".
2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Vicchio
&
Il territorio
Lago Bilancino, Mugello

Mugello

Infinite opportunità di vacanza tra paesaggi incontaminati, sapori tipici e cultura
Terra di artisti, disegnata con cura e coltivata con amore, è terra desiderata il Mugello, e non potrebbe essere altrimenti. ...
Approfondiscikeyboard_backspace