Marciana Marina, Isola d'Elba

Marciana Marina

meta ideale per la vela e gli sport acquatici, nella bella cornice di un antico villaggio di pescatori

Leggi la storia Marciana Marina su logo toscana ovunque bella Marciana Marina La bellezza del lungomare di Marciana Marina... da torre a torre Alla scoperta della “piccola Marsiglia” elbana attraverso gli occhi di un architetto ~ Prof. Giuseppe CentauroLeggi la storia

Il suggestivo borgo di pescatori di Marciana Marina è il più piccolo comune della Toscana, divenuto autonomo nel 1884, quando si separò da Marciana. Il suo territorio abbraccia un semicerchio che chiude un’insenatura della costa nord-occidentale dell’Elba, e tutta la vita del paese è concentrata qui, lungo questa sottile fascia costiera. Nonostante le modeste dimensioni il borgo riuscì a rivestire una certa importanza lungo le rotte commerciali elbane, tanto da essere soprannominato “piccola Marsiglia”.

L’antico porticciolo è una classica meta per gli appassionati di vela, fin dai primi decenni del Novecento infatti a Marciana Marina si formò quella che divenne una vera e propria élite di capitani di lungo corso, che avrebbero trovato impiego su praticamente tutte le rotte atlantiche. Il monumento più significativo del paese è l’antica Torre degli Appiani, un cinquecentesco baluardo di avvistamento. Da segnalare anche la settecentesca Chiesa di Santa Chiara, e le interessanti architetture stile impero che caratterizzano il lungomare, come quelle di Villa Anselmi, di Villa Leonardi e del bel Palazzo Fossi, del 1865. Il frangente più caratteristico di Marciana Marina è però senzaltro il borgo del Cotone, primissimo insediamento urbano, che ricorda nel nome il toponimo Coth(ū), l’antico approdo d’origine etrusca.

La vita del borgo è da sempre legata al mare e alla pesca, quando all’Elba si produceva ed esportava tonno salato lungo questo tratto di costa era in funzione una delle ultime due tonnare rimaste attive sull’isola, quando ormai quel tipo di pesca cominciava a diventare inesorabilmente d’altri tempi.

Visto che abbiamo nominato le tonnare dell’Isola d’Elba (anticamente localizzate in vari punti della costa, a Linguella, Bagnaia, Enfola, oltre che a Marciana Marina) si presta l’occasione di spendere un paio di parole su questa antica, tradizionale attività. L’Elba produceva ed esportava infatti una grande quantità di tonno salato, sorra e bottarga. Le interiora del tonno erano invece consumate in loco e costituivano la base della buzzamaglia (uno stufato con piselli). Il 24 giugno del 1958 ebbe luogo all’Enfola quella che fu l’ultima mattanza: il pescato fu di 22 tonnellate, ma il 25 giugno una fortissima corrente “ammontinava” la tonnara, facendo di reti e cavi una grossa palla inestricabile. Tramontò così la stagione della pesca del tonno all’Isola d’Elba.

Lungo il litorale di Marciana Marina si segnala la presenza di tre scese a mare, tutte ghiaiose, quelle di Baia della Caletta, La Fenicia e Redinoce.

Cover image credit: Comune di Marciana Marina

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Marciana Marina
&
Il territorio
Arcipelago toscano, saraghi , fondale

Arcipelago Toscano

Sette perle per un diadema marino incontaminato e protetto
Mare cristallino e macchia mediterranea, pinete affacciate su scogliere a strapiombo, calette nascoste e grandi spiagge di sabbia morbida. ...
Approfondiscikeyboard_backspace