Giannutri

Isola di Giannutri

Un paradiso naturale con un mare cristallino e fondali mozzafiato

Leggi la storia Isola di Giannutri su Itinerari insoliti e storie della Toscana Leggi la storia

Con la sua forma a mezzaluna l’isola di Giannutri è la più a sud dell’Arcipelago Toscano e si raggiunge da Porto Santo Stefano o dall’isola del Giglio, da cui dista rispettivamente 12 e 15 chilometri. Lo sbarco avviene alla Cala dello Spalmatoio, anche se alcune volte, a seconda del vento, la nave può attraccare a Cala Maestra. Le due cale sono gli unici punti in cui la rocciosa isola calcarea si apre in piccole spiagge, da cui è anche è anche possibile fare il bagno entrando in acqua da terra - la balneazione è al contrario vietata nella parte meridionale e in alcuni tratti di quella settentrionale dell’isola. Giannutri è infatti divisa tra le zone A e B del Parco dell’Arcipelago Toscano, vale a dire quelle per cui vigono le maggiori restrizioni. 

In prossimità di Cala Maestra si trovano gli imponenti resti di una bella villa romana del II secolo d.C., edificata dalla famiglia dei Domizi Enobarbi, antica famiglia senatoria di importanti commercianti della quale faceva parte Gneo Domizio, marito di Agrippina, madre dell’imperatore Nerone.

Anche se non è possibile esplorare integralmente le sue coste, Giannutri è un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni: i fondali sono intatti e ricchi non solo di pesci, si possono ammirare coralli, praterie di posidonia ma anche relitti di antiche navi. A Punta Scaletta si trovano i resti di uno scafo romano ancora integro, lo stesso succede di fronte a Cala Spalmatoio, dove invece si trovano resti di relitti sia di navi romane che etrusche. L’isola è dominata da una natura rigogliosa e intatta, che invita a esplorare anche l’interno, dove del resto gli insediamenti umani sono limitati alle poche case che sovrastano Cala dello Spalmatoio e a qualche altra abitazione persa nella macchia mediterranea.

Per accedere a Giannutri si deve pagare un ticket di 4,00 euro, da versare al vettore con cui si raggiuge l’isola. Per maggiori informazioni sulle modalità di accesso e le restrizioni vigenti visitare il sito del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Isola di Giannutri
in zona
people
Le voci della rete