Skip to content
Calla dell’Alume
Photo © Shutterstock / Hawkee
Photo © Shutterstock / Hawkee

Riserve della Biosfera in Toscana

Una rete di eccellenze che attraversa tutto il pianeta

Le Riserve della Biosfera MaB (Man and the Biosphere) dell'UNESCO sono costituite dagli ecosistemi terrestri, costieri e marini che rappresentano in modo significativo i territori ai quali appartengono e che conservano la biodiversità, promuovendo contemporaneamente un uso sostenibile dei luoghi.
In questo senso sono dei veri e propri laboratori per lo sviluppo sostenibile, che cercano di fornire soluzioni locali a sfide globali.

Le riserve della Biosfera sono in tutto il mondo, in Italia ce ne sono 20 e 3 si trovano in Toscana. Scopriamole insieme!

Elenco contenuti
  • 1.
    Riserva della Biosfera Isole di Toscana
  • 2.
    Riserva della Biosfera Selve Costiere della Toscana
  • 3.
    Riserva della Biosfera Appennino Tosco-Emiliano

Riserva della Biosfera Isole di Toscana

Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Parco Nazionale Arcipelago Toscano

La Riserva della Biosfera Isole di Toscana è stata riconosciuta nel 2003 ed è composta da sette isole - Gorgona, Capraia, Elba, Pianosa, Montecristo, Giglio e Giannutri - che custodiscono preziosi tesori di biodiversità, uno straordinario patrimonio geologico e geominerario, ma anche testimonianze di notevole valore storico, archeologico e culturale.
Nella riserva vivono stabilmente oltre 30.000 persone, dedite soprattutto alle attività turistiche estive e ci sono circa 30 siti preistorici, numerosi siti etruschi - collegati alle attività minerarie - e alcuni resti di ville romane - a Portoferraio, Procchio, porto del Giglio e Pianosa). 
Le aree della Riserva della Biosfera ricadono all’interno di zone terrestri e marine a tutela integrale del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, il più grande parco marino d’Europa, parte integrante del Santuario Internazionale dei Mammiferi Marini “Pelagos”.
La riserva è caratterizzata da un territorio di innegabile bellezza per le numerose insenature raggiungibili spesso solo via mare e per le pendici scoscese e selvagge: un territorio da esplorare un’isola alla volta per scoprire gli habitat marini e tutti gli animali che ne fanno parte, come il gabbiano corso e il falco pellegrino.
Da non dimenticare la tradizione gastronomica caratterizzata da piatti semplici fatti con ingredienti gustosi e prelibati, molti provenienti, appunto, dal mare.

Riserva della Biosfera Selve Costiere della Toscana

Riserva della Biosfera Selve Costiere della Toscana
Riserva della Biosfera Selve Costiere della Toscana - Credit: unesco.it

Riconosciuta nel 2004, la Riserva Selve Costiere di Toscana si trova lungo la costa tra Pisa, Viareggio e Livorno. 
La Riserva è ricca di biodiversità ed include dune, pinete e zone agricole.
Nella riserva vivono circa 70.000 persone, le cui attività economiche principali sono rappresentate da pesca, agricoltura, allevamenti biologici e turismo.
L'Ente di riferimento per la Riserva è il  Parco di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, un vero e proprio paradiso naturale da esplorare e scoprire.
La riserva comprende un territorio che rappresenta in modo inequivocabile le caratteristiche di questo straordinario tratto di costa, tra foreste, spiagge e macchia costiera.
Nella riserva convivono eccellenze naturali, storiche e culturali come il Museo della Certosa di Calci, i paesaggi agrari delle colline e, non ultime, le terme.

Riserva della Biosfera Appennino Tosco-Emiliano

Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano

L'area della Riserva dell’Appennino Tosco-Emiliano si trova sulla catena montuosa dell’Appennino - nella parte settentrionale - ed è caratterizzata da una particolarità unica: l'essere un punto focale della frontiera climatica euro-mediterranea.
Per questo motivo e per il fatto di possedere un patrimonio geologico assai rilevante, è stata da sempre caratterizzata da una moltitudine di habitat: la presenza di numerose specie legate alla peculiarità climatica dell'area convivono da sempre con la presenza umana, in un contesto di assoluto equilibrio.
Qui l'uomo, nel corso dei secoli, non ha solo selezionato/introdotto nuove specie, ma ha anche saputo adattarsi e sfruttare le risorse naturali presenti. 
Il Parco Naturale dell’Appennino Tosco-Emiliano fa parte di questo territorio che si contraddistingue per una montagna dolce - facilmente accessibile e percorribile in tutte le stagioni - e ideale per rilassarsi e godere dei suoi paesaggi culturali, naturali e gastronomici. 
Un vero giardino botanico naturale, ricco di biodiversità e panorami incredibili perfetto per chi ama la montagna, il trekking e tutti gli sport d’alta quota, sia in estate che in inverno.Si può arrivare dappertutto con facilità - anche a piedi - grazie ad una rete sentieristica che coinvolge tutta la dorsale.
Da segnalare anche i percorsi per tutti che consentono l'accesso ad una gamma molto ampia di fruitori - a partire dalle famiglie con bambini, ma anche per tutti coloro che hanno esigenze specifiche.
Quindici strutture del territorio ospitano i punti informativi del Parco Nazionale per trovare in maniera semplice e accessibile informazioni e curiosità.

Nei dintorni

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 8 risultati
Idee • 114 risultati
Itinerari • 35 risultati
Diari di viaggio • 1 risultati