opificio

L'arte del mosaico a Firenze

Il commesso delle pietre dure

Il commesso in pietre dure, ovvero del “mosaico fiorentino”, è una pittura di pietra inalterabile nel tempo, eseguita con frammenti di lastre di pietra colorata meticolosamente scelte secondo le loro infinite tonalità, ritagliate in dimensioni e con contorni sempre diversi per creare ogni minuscolo dettaglio.

Un’arte antichissima che a Firenze fiorì su iniziativa dei Medici nel corso del Cinquecento e che continuò ad essere esercitata nei secoli successivi al più alto grado di perfezione tecnica e artistica grazie alla straordinaria professionalità acquisita dalle maestranze dell’Opificio delle Pietre Dure, un’istituzione fondata nel 1588 per volontà di Ferdinando I de’ Medici.

Tecnicamente il commesso è una tarsia lapidea ottenuta con il taglio e la congiunzione (la “commessione”) di marmi e pietre dure policromi in modo da raggiungere risultati di straordinario effetto pittorico.

Lunghezza percorso (auto): 9,1 km
Consulta l'itinerario nella mappa web

aziende artigiane coinvolte:
1. Le Pietre nell'Arte - Via Ricasoli, 59, 50122 Firenze FI
Lavorazione e restauro di pietre dure semipreziose e mosaici
2. Fratelli Traversari di Franco Traversari - Via Senese, 68/B, 50124 Firenze FI
Mosaici artistici in vetro filato o tagliato e pietre dure
3. Pietre e Mosaici snc - Via del Podestà, 15/R, 50125 Galluzzo Firenze FI
Lavorazione pietre dure e semipreziose
&
Artigianato