Attraverso i boschi dell'Amiata, immersione nella natura

Un percorso montano facile su due ruote per riscoprire l'antico vulcano

Un percorso per i più intraprendenti sulle pendici di una montagna possente e meravigliosa, ricca di storia e di vegetazione. L'itinerario è breve e senza particolari difficoltà se si escludono alcuni ripidi strappi in salita (fondo in cemento) nella prima parte del percorso. Si sviluppa su fondo misto asfalto (8 km) e sterrato (8 km). L’itinerario non è segnalato e si sviluppa nel bosco; non presenta particolari problemi di orientamento ma per maggiore sicurezza si possono contattare le guide specializzate di Abbadia San Salvatore.

Prima tappa
Da Abbadia San Salvatore
Abbadia San Salvatore
Abbadia San Salvatore - Credit: Goncalo Figuereido

Si parte dal centro di Abbadia San Salvatore in via Roma (pressi del chiosco Trekking & Bike) proseguendo verso via Cavour e le indicazione per la “Vetta Amiata”. Si procede in salita e, appena fuori dal centro abitato, si oltrepassa il ponte sulla Miniera; poco dopo, quando la strada diventa pianeggiante, si imbocca il primo sterrato sulla sinistra caratterizzato da un cartello con la sentieristica.

Seconda tappa
Vero la Vetta Amiata
Amiata - Credit: Robert Brands

Seguendo il tracciato principale si giunge nei pressi della vecchia polveriera; poi si prende la strada che sale sulla destra e, superati alcuni strappi in salita, si raggiunge un bivio: si prosegue sulla sinistra e dopo una breve discesa si arriva alla piana dei Mercuri. Continuando sulla salita dal fondo cementato si raggiunge il podere della Cipriana dove si prosegue diritti; alla fine della discesa evitare la strada sulla sinistra per procedere in salita fino ad un bivio dove si mantiene la destra pedalando sulla strada sterrata (evitando il successivo bivio a destra) fino al podere Pozzaroni e la strada asfaltata.

Terza tappa
Tornando al punto di partenza
Amiata parco faunistico - Credit: monte-amiata.eu

Arrivati sull’asfalto si gira a sinistra in discesa fino a un bivio in loc. Quaranta: seguire la strada centrale in discesa, al primo bivio svoltare a sinistra e, dopo 200 m, prendere ancora sulla sinistra lo sterrato che prosegue presso alcune case in loc. Cerro del Tasca. Dopo una salita si arriva in loc. Crocetta riconoscibile da una croce sulla destra della strada. Da questo punto la strada scende verso Abbadia San Salvatore dove si torna su asfalto; al primo bivio si svolta a sinistra continuando fino ai campi da tennis (alla nostra destra); si oltrepassa anche la piscina e un laghetto e, al bivio successivo si svolta a destra. Raggiunto il distributore della Esso si piega a sinistra verso il centro tornando, dopo 400 m, al punto di partenza.

&
In bicicletta