Arno, Fiesole
Valdarno map

Valdarno

Una zona ricca di tradizione e storia. Con un protagonista assoluto: l'Arno

Il Valdarno (si usa curiosamente il “maschile” e non il “femminile”) è, come fa intendere il nome stesso, la valle attraversata dal fiume Arno.

Situata tra Firenze ed Arezzo (ma tocca anche il territorio pisano) questa zona turistica è ricca di tradizione, storia, ma anche di una notevole vivacità industriale. Città come San Giovanni Valdarno, ad esempio, rappresentano delle icone del costruire medioevale, con i caratteristici centri storici, che non potranno che affascinare il curioso visitatore.
 
Tuttavia bisogna precisare che il Valdarno non coincide con l'intero bacino dell'Arno. Da questo si deve escludere infatti il primo tratto, il Casentino, nonché le valli formate dai principali affluenti, come, ad esempio, la Val di Chiana, la Val d'Ambra, la valle di Sieve, il Mugello, la Valdelsa e la Valdera. Occorre escludere anche il territorio circostante le città di Arezzo, Firenze e Pisa.
 
La parte da Arezzo a Firenze si chiama “Valdarno Superiore”, un ampio “catino naturale” chiuso a nord-est dal massiccio del Pratomagno e a su-ovest dai modesti monti del Chianti. La parte, invece, da Firenze a Pisa si chiama “Valdarno Inferiore. L’Arno vi entra attraverso la «valle dell’Inferno», una lunga gola oggi occupata da due bacini artificiali contigui, uscendone alla «stretta dell’Incisa».
 
La sezione aretina si slarga fino ad includere l’ondulato territorio solcato dall’Ambra, affluente di sinistra del maggior fiume toscano. Il Valdarno superiore presenta molteplici paesaggi: alpestre e solitario sulle alte pendici del Pratomagno; accidentato da pittoreschi fenomeni di erosione argillosa ai piedi della stessa dorsale; nettamente caratterizzato dall’opera dell’uomo nella parte centrale, attraversata da grandi vie di comunicazione; tipico della collina toscana a sud, verso la Valdambra ed il Senese.

Cover image credit: Francesco Carrani