fb track
Scarperia

Scarperia e San Piero

Tra architettura e artigianato in uno dei borghi più belli d'Italia

Leggi la storia Scarperia e San Piero su logo toscana ovunque bella Scarperia e San Piero - Di Vicari e di coltelli - Toscana Ovunque Bella Scarperia e San Piero Di Vicari e di coltelli Scarperia e San Piero, in una giornata come tante, il 28 giugno 1569Leggi la storia

Il Comune di Scarperia e San Piero si trova in Mugello, tra faggete, castagni e i primi abeti dell’Appennino Tosco-Emiliano. Grazie alla sua atmosfera preziosa è annoverato tra i Borghi più Belli d'Italia.

Il cuore dell’insediamento fortificato è il Palazzo dei Vicari, severa e turrita residenza di impianto trecentesco sul lato rivolto verso la piazza, fortezza sul retro. I restauri dopo il terremoto del 1929 lo hanno reso simile a Palazzo Vecchio di Firenze, del resto secondo alcuni i due palazzi sono stati progettati dallo stesso architetto: Arnolfo di Cambio. La facciata è ornata dai numerosi stemmi dei vicari, tra i quali molto interessanti sono quelli in terracotta invetriata provenienti dalle botteghe dei Della Robbia e di Benedetto Buglioni. L’interno è caratterizzato da affreschi di epoca rinascimentale, che contrastano con il rude aspetto esterno del palazzo. Al piano superiore, nella prima sala, si può ammirare una Madonna con Bambino e Santi (1554) della scuola del Ghirlandaio. All’interno del Palazzo dei Vicari è possibile visitare anche il Museo dei ferri taglienti; Scarperia, infatti, è da secoli caratterizzata dalla lavorazione artigianale delle lame e ciò si palesa anche nelle feste, come durante il Diotto, una rievocazione che tra le gare vede un lancio di coltelli.

Sulla piazza principale si affacciano anche due interessanti edifici religiosi. Il primo è la Propositura, fondata nel 1326 e intitolata ai Santi Jacopo e Filippo: la chiesa contiene un tondo marmoreo di Benedetto da Maiano, un tabernacolo di Mino da Fiesole e un crocifisso del Sansovino. L’altro edificio, risalente al 1320, è l’Oratorio della Madonna di Piazza, in cui si svolgeva la solenne cerimonia di insediamento dei Vicari. La costruzione custodisce la Madonna di Piazza di Jacopo del Casentino, ritrovata, secondo la tradizione, nel pozzo della piazza. Restano da menzionare la Raccolta d’Arte Sacra e il Centro di Documentazione Archeologica di Sant’Agata.

In prossimità del fiume Sieve sorge il centro abitato di San Piero, borgo di origine medievale che ha visto crescere la propria importanza grazie al ponte sulla Sieve, passaggio strategico per il raggiungimento del Passo del Giogo. Notevole è la Pieve di San Pietro, che è una delle più antiche del Mugello. L’edificio attuale, risalente alla metà del XII secolo, è con ogni probabilità impostato su di una precedente costruzione, dato che la Pieve è già ricordata in un documento del 1018. Nella chiesa e nella canonica si conservano manufatti di notevole valore artistico, fra cui spicca il fonte battesimale in terracotta invetriata attribuito a Giovanni della Robbia. Davanti alla Pieve si può vedere l’Oratorio della Compagnia, sul luogo dove, fin dal 1275, operava l’antico ospedale del borgo. È da visitare anche il Convento di Bosco ai Frati – uno dei più antichi della Toscana – al cui interno è ospitata la Raccolta di Arte Sacra, in cui spicca un Crocifisso di Donatello. Da non perdere infine la Villa Medicea del Trebbio, inserita con le altre ville medicee tra i Patrimoni dell’Unesco.

Per gli amanti dell’automobilismo e del motociclismo Scarperia e San Piero è un centro importante, trovandosi qui nei pressi il noto Autodromo del Mugello

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Scarperia e San Piero
&
Il territorio
Lago Bilancino, Mugello

Mugello

Infinite opportunità di vacanza tra paesaggi incontaminati, sapori tipici e cultura
Terra di artisti, disegnata con cura e coltivata con amore, è terra desiderata il Mugello, e non potrebbe essere altrimenti. ...
Approfondiscikeyboard_backspace