Vacanze tra sport e natura nel Parco della Maremma

Escursioni a cavallo o in mountainbike

Non solo trekking ma tante idee divertenti per scoprire il Parco. Lo sport come modo per entrare totalmente a contatto con la natura.

Canoa
L'imbarco per la canoa si trova in località "La Barca", nelle vicinanze di Alberese, un tratto del fiume su cui esisteva fino a quaranta anni fa un traghetto. Le sponde inizialmente sono ricoperte da una fitta vegetazione mentre man mano che si scende, all'altezza della fattoria di S. Mamiliano, la sponda in prossimità dell'argine artificiale presenta una vegetazione bassa e diradata. Presso Spolverino, si possono vedere i resti di un ponte romano, chiamato "ponte del diavolo". Raggiunta Torre Trappola, che dista circa 3 km dal mare, il fiume si allarga; sugli argini che si fanno più bassi, la tipica vegetazione riparia cambia: pioppi e salici lasciano il posto a cespugli di lentisco, a filliree e tamerici.

Cavallo
Le escursioni a cavallo rappresentano un altro modo divertente e piacevole per conoscere il Parco e trascorrere un po' di tempo a pieno contatto con la natura. Ci sono diverse possibilità che permettono sia ai più esperti che ai principianti di muoversi a cavallo in zone diverse dell'area protetta. Durante le escursioni è facile avvicinare animali come daini, cinghiali, vacche e cavalli maremmani.
L'itinerario "Romitorio", della durata di due ore, si tratta di una tranquilla passeggiata che attraversa un bosco di querce da sughero ed è adatta anche a chi non ha esperienza. Per chi ha più tempo a disposizione consigliamo un'escursione di tre ore per poter raggiungere l'Abbazia di San Rabano.
Per gli abili cavalieri suggeriamo l'intera giornata di sei ore circa toccando diversi ambienti del Parco: la zona agricola, la macchia mediterranea, la pineta, la palude e il fiume Ombrone.
Inoltre, i cavalieri esperti che vogliono scoprire come si svolge il lavoro dei butteri, possono chiedere informazioni e prenotare le escursioni presso gli uffici dell'Azienda Agricola di Alberese (loc. Spergolaia - tel. +39 0564 407180).

Mountainbike
Lasciata l'auto in paese, si può fare una tranquilla passeggiata percorrendo la strada che porta a Marina di Alberese. Lungo il tragitto che attraversa la zona degli allevamenti si possono vedere bovini e cavalli che pascolano bradi sugli ampi prati che si stendono ai lati della strada. Giunti ad un incrocio che dista circa 500 m dal mare, si può girare a destra e, seguendo le indicazioni per l'itinerario A7, percorrere il lungo stradone che conduce al fiume Ombrone. Tornati indietro, si prosegue sulla strada principale per raggiungere in breve tempo la spiaggia. Chi invece desidera fare un'escursione più lunga può partire da Alberese e raggiungere, percorrendo le strade di campagna che costeggiano l'area protetta, l'estremità Sud del Parco fino al paese di Talamone. Chi non ha con se la mountain bike può noleggiarla presso il maneggio 'Il Rialto'.

Itinerario notturno
Avvolti nella luce fioca della luna e delle stelle, tra il profumo acre della terra e della vegetazione, oliveti, praterie, pineta, dune e spiaggia aggiungono al fascino di un paesaggio ormai raro, la magia che nasce dai suoni, dai fruscii e dal calpestio della fauna selvatica, impegnata in un'intensa attività notturna. Accompagnati da guide esperte i visitatori, organizzati in piccoli gruppi, potranno scoprire aspetti del Parco difficilmente osservabili durante il giorno e, forse, provare qualche emozione ancestrale in un'atmosfera e in una natura di altri tempi.

Informazioni e prenotazioni:
Centro Visite del Parco
Tel. +39 0564 407098
centrovisite@parco-maremma.it
www.parco-maremma.it

Cover image credit: Photo Graphic Studio

&
Famiglie e bambini