fb track
Il Parco della Maremma al tramonto
Photo ©Robert67 - Shutterstock.com

7 itinerari per immergersi nella natura del Parco della Maremma

Gli itinerari per ammirare la bellezza del parco

Map for 42.66896,11.104058
Il Parco della Maremma è una delle aree protette più interessanti e più visitate della Toscana. Comprende la piana alla foce dell’Ombrone, la splendida Pineta Granducale e l’aspra dorsale calcarea dei Monti dell'Uccellina, che culminano a Poggio Lecci. Rivestite da fitta macchia mediterranea e disseminate da torri medievali, le alture del Parco della Maremma ospitano grandi e piccoli mammiferi e colonie di uccelli. Notevole anche la presenza dei cavalli e dei bovini di razza maremmana.

Tra i monumenti dell’uomo il più interessante è l’Abbazia di San Rabano, fondata dai Benedettini, fortificata nel 1321 in previsione di scorrerie barbaresche, e distrutta nel Quattrocento dai Senesi.

La zona centrale dell’area protetta si raggiunge utilizzando i mezzi del Parco che collegano il centro di Alberese con la località i Pratini, dalla quale si prosegue a piedi lungo itinerari segnati.

La visita è possibile tutto l'anno e la scelta degli itinerari è molto vasta. Si possono seguire i percorsi a piedi, osservando gli animali nella tipica macchia mediterranea e facendo birdwatching, fra prati e palustri dove le colonie di uccelli hanno trovato il loro habitat naturale; si può scivolare sugli specchi d'acqua con le canoe, o andare in mountain bike o a cavallo in mezzo alla natura selvaggia che costeggia panorami su un mare unico e cristallino. Inoltre è assolutamente da non perdere l'opportunità di visitare il parco di notte, sotto le stelle e fra i rumori notturni.
Panorami mozzafiato - Punta del Corvo
Daino nel Parco della Maremma
Daino nel Parco della Maremma - Credit: Shutterstock.com / Francesco Carniani

Percorso: 4 Km circa
Durata: 2 ore e 1/2 circa
Difficoltà: media

Gariga e macchia caratterizzano questo itinerario che permette in tempi brevi di raggiungere il crinale di Punta del Corvo. Bellissima la costa che si può ammirare dagli squarci panoramici che si aprono lungo il percorso.

Tra le colline e il mare nel regno incontrastato di leggendari briganti - Grotta di Stoppa

Percorso: 16 Km circa
Durata: 8 ore circa
Difficoltà: impegnativo

Tra magnifici panorami della costa e dell'entroterra maremmano il sentiero raggiunge una zona dove la fitta vegetazione e la presenza di grotte ha consentito nel passato la latitanza di pericolosi e leggendari briganti.

Dal verde della macchia mediterranea al blu del mare -  Cala di Forno
Attività per tutta la famiglia nel Parco della Maremma
Attività per tutta la famiglia nel Parco della Maremma

Percorso: 12,8 Km circa
Durata: 6 ore circa
Difficoltà: impegnativo

Ginestre, cisti e rosmarini si alternano a macchia e a boschi di ginepri secolari. Al termine del sentiero, la splendida baia di Cala di Forno premia la lunga camminata con un paesaggio ed un mare indimenticabili.

Sulle tracce dei daini

Percorso: 5,2 Km
Durata: 3 h circa
Difficoltà: semplice

Itinerario didattico dove è possibile trovare molte specie di piante tipiche della macchia mediterranea. Particolarmente piacevole il sentiero che attraversa il bellissimo bosco di sughere e roverelle secolari dove è facile incontrare branchi di daini.

Tra pineta e padule -  Bocca d'Ombrone
Itinerario nel Parco della Maremma
Itinerario nel Parco della Maremma - Credit: Enrico Bottino

Percorso: 5,6 Km circa
Durata: 2 ore
Difficoltà: semplice. Ciclabile

Il percorso è molto semplice ma regala suoni, colori e profumi assai diversi. Dalla verde Pineta Granducale si passa alle am¬pie distese palustri che abbracciano il tratto terminale del fiume Ombrone. Una sosta all'osservatorio ornitologico fa scoprire le diverse specie di uccelli che frequentano le zone umide del Parco.

Osservazione degli uccelli delle zone umide

Percorso: 3 Km circa
Durata: 2 h circa
Difficoltà: semplice

Una zona umida di inestimabile valore dentro una azienda storica della Maremma. Uno splendido itinerario che attraversa praterie palustri, macchie basse, stagni e dune, ambienti ricchi di biodiversità. Dai capanni di avvistamento lungo il percorso si possono incontrare anatre, oche, fenicotteri, falchi di palude e falchi pescatori.

Alla scoperta degli antichi percorsi doganali - Le Cannelle
Parco Nazionale della Maremma
Parco Nazionale della Maremma

Percorso: 9 Km circa
Durata: 5 ore circa
Difficoltà: impegnativo

Da Talamone l'itinerario si collega all’antico sentiero doganale. Cisti e rosmarini costeggiano il percorso che poi si immerge nella fitta macchia.

&
Famiglie e bambini