La romantica città di Livorno: il lungomare e i suoi musei

La cultura toscana si affaccia sul mare

Dal Porto Mediceo, fino alle scogliere del Romito, si snoda una splendida passeggiata a mare ricca di bellezze naturalistiche e architettoniche, spesso ritratta nei dipinti dei pittori macchiaioli. Lungo la costa si apre l'elegante Terrazza Mascagni e, a poca distanza, sono visitabili due importanti strutture espositive: il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, presso Villa Henderson, e il Museo Civico Giovanni Fattori all'interno della Villa Mimbelli.
Gazebo della Terrazza Mascagni, Livorno
La Fortezza Vecchia - Livorno

Partendo dallo Scoglio della regina, esempio noto di stabilimento balneare ottocentesco, frequantato dalla regina d'Etruria Maria Luisa di Borbone, da cui prese il nome, si arriva alla magnifica Terrazza Mascagni. Elegante terrazza sul mare da cui è possibile ammirare uno splendido panorama sulle isole dell'Arcipelago Toscano. Risale agli anni '20 del Novecento e dal 1945 fu intitolara al noto compositore livornese Pietro Mascagni., Frequentata durante le serate estive anche per i carateristici chaòlet lungo la passeggiata.

Proseguendo ci si trova difronte all'Hotel Palazzo, imponente edificio ottocentesco sul mare, è stato l'albergo più elegante ed esclusivo della Livorno frivola e mondana di fine Ottocento, fino a raggiungere la Chiesa di San jacopo in Acquaviva. Tra le più originali chiese per la bellissima posizione che occupa sul mare, l'edificio sorge su un antico romitorio del IV secolo. Fu ampliata nel Settecento e orientata verso la piazza.

Si prosegue incontrando l'Accademia navale, considerata tra le più prestigiose Accademie militari italiane, l'istituto fu inaugurato nel 1881. In occasione del Centenario è stata istituita la gara velica Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno a cui partecipano equipaggi internazionali; e l'Ippodromo F. Caprilli, intitolato al livornese Caprilli, inventore del moderno stile galoppo, fu realizzato nel 1894 come luogo di svago per l'élite dei vacanzieri. Offre una ricca programmazione durante tutto l'anno.

Il Museo Fattori di Livorno

Per finire si ammira Casini di Ardenza, tra i primi esempi di residence estivo di metà Ottocento, presentano una originale forma ad omega su cui si articolano una serie di eleganti palazzine in stile neoclassico; e la Rotonda di Ardenza, caratteristica pineta a forma circolare chiude la rpima parte della passeggiata lungomare. Dal 1953 la Rotonda accoglie il premio Nazionale di Pittura e Scultura "Rotonda" e altre iniziative di carattere culturale.

Nei dintorni è consigliabile visitare il Museo Civico G. Fattori, il quale raccoglie oltre cento opere di pittori macchiaioli, e il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, ospitato nella settecentesca Villa Henderson, il quale si distingue per il carattere scientifico delle sezioni espositive, tra cui la Sala del Amre, la Sala dell'Uomo e l'Orto Botanico.

Cover image credit: Fabrizio Angius

&
Arte e Cultura