Parco della Maremma

In Maremma con i bambini: 5 idee per vacanze indimenticabili

Alla scoperta delle meraviglie della natura

Scarpe comode, acqua e un k-way: ecco cosa serve per divertirsi in Maremma con tutta la famiglia! Il Parco, affacciato sul mar Tirreno e sul Parco dell’Arcipelago Toscano, è il luogo ideale per trascorrere una giornata all’aria aperta e divertirsi: qui si possono incontrare gli animali selvatici, come il cinghiale, l’istrice o la donnola; ma si possono anche sentire i profumi della ricca vegetazione, ad esempio dei lecci, dell’alloro e dei ginepri.

Ghiandaia azzurra con daino
Ghiandaia azzurra con daino

Il Parco della Maremma è aperto tutto l’anno e offre la possibilità di visita anche in notturna. Anche d’autunno, con i primi freddi, ci si può addentrare in questo magico luogo nei pressi di Alberese. In questo periodo, i più piccoli possono intraprendere diverse avventure:

A cavallo

Alla scoperta del Parco della Maremma a cavallo
Alla scoperta del Parco della Maremma a cavallo

Accompagnati da una guida ambientale, i bambini possono visitare il parco sul dorso di un cavallo e scoprire così tutti i suoi segreti. Tra i vari percorsi – facili, con durata di circa due ore – si consiglia quello delle “Macchiozze”, ovvero quello che attraversa le aree umide lungo il fiume Ombrone.

Sugli asini

Le escursioni con gli asini costituiscono un’altra trovata divertente per i più piccoli. Con un ritmo slow ci si addentra nella natura più autentica e si attraversano lecci, alberi secolari di sughere e olivi. Se si è fortunati si possono scorgere da lontano anche i daini.

In bicicletta

Infine, un altro modo evergreen per visitare il parco è senza dubbio la bicicletta o la mountain bike. I bambini possono sbizzarrirsi lungo la pista dal Centro Visite di Alberese porta a Marina di Alberese, oppure lungo la spiaggia di Collelungo fino alla pineta Granducale.

In canoa

Esplorando il Parco della Maremma a bordo di una canoa canadese
Esplorando il Parco della Maremma a bordo di una canoa canadese

Purtroppo per motivi legati al maltempo, si può far visita al parco in canoa soltanto nel periodo estivo. Le canoe utilizzate sono del tipo “canadese”, ovvero progettate anche per i non esperti, e quindi adatte anche ai bambini. Gli itinerari percorribili in questo caso sono 2: uno dedicato a tutti gli appassionati di birdwatching, l’altro per chi invece vuole ammirare la natura circostante by night.

In carrozza

Trainati da cavalli da tiro, piccoli gruppi di bambini e persone possono addentrarsi nel parco a bordo di una carrozza. In questo caso, il mezzo è adatto anche per il periodo invernale. Si possono scoprire la torre medievale di Castel Marino, Collelungo e la zona delle Grotte. Oppure, si può intraprendere l’itinerario nel boschetto del Lasco, tra roverelle, sughere e cerri maestosi, con la possibilità di avvistamenti di daini e cinghiali.    

 

Info: parco-maremma.it

Cover image credit: Antonio Cinotti

&
Famiglie e bambini