Dolce o salato? Un tour tra le gustose tentazioni di Viareggio

Mare, shopping, tradizione. Viareggio è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza: chi sogna un'oasi per godersi un po' di meritato riposo, chi al contrario muore dalla voglia di farsi una gita in barca a vela, o ancora chi desidera scoprire la storia e la cultura locale. In ogni caso, nessuno rimarrà deluso. Visitare Viareggio è ancora più interessante se decidiamo di valorizzare anche i sapori del territorio. Perchè non intraprendere un vero e proprio tour gastronomico all'insegna dei prodotti tipici e delle ricette tramandate di generazione in generazione? Il nostro percorso inizia con una pausa "dolce" nel cuore della città, nella zona del mercato, presso la Pasticceria Patalani. Alla cassa troverete il proprietario Roberto (nel laboratorio invece il figlio Riccardo): una persona estroversa e gentile che ama raccontare gli aneddoti e le storie legate alla sua azienda. A Viareggio dal 1996, Patalani ha avuto l'occasione e l'onore di lavorare per i più grandi nomi dello spettacolo. Tra tutti Giorgio Armani (un appassionato di befanini :) ), Renato Zero (che non rinuncia mai alle colazioni notturne) e Mina (che non ha dubbi su quale dessert comprare per i suoi ospiti). Roberto ci dice orgoglioso che la zuppa inglese alla viareggina (rivisitata dal figlio) è stata spesso premiata a livello internazionale per la sua bontà e originalità. Tra gli ingredienti della pasticceria non mancano il miele della Garfagnana, le mele di Terricciola, in estate mirtilli e fragoline anch'essi dai boschi della Garfagnana, infine alkermes dell'Officina Farmaceutica Santa Maria Novella.
Alcune delle buonissime creazioni della Pasticceria Patalani di Viareggio
Alcune delle buonissime creazioni della Pasticceria Patalani di Viareggio
Quando scende sera (soprattutto se siamo nel weekend) immancabile l'appuntamento con l'happy hour. Un aperitivo è d'obbligo soprattutto nello storico locale del Caffè Irene: un bar molto frequentato soprattutto tra i giovani che organizza eventi durante tutto l'anno. Tra uno spritz e qualche tartina tra amici, anche una serata "tranquilla" diventa una festa.
Un frizzante aperitivo al Caffè Irene, un'istituzione di Viareggio
Un frizzante aperitivo al Caffè Irene, un'istituzione di Viareggio
Un altro must in questo itinerario goloso è la Salumeria Triglia: a pochi passi dal Caffè Irene ci si può immergere nei profumi dei Salumi artigianali di Gombitelli (una piccola frazione di Lucca con una storia curiosa e particolare) e non solo. Olio, vino, peperoncino e confetture: tutto made in Tuscany.
Un ricco assaggio di prodotti locali alla Salumeria Triglia di Viareggio
Un ricco assaggio di prodotti locali alla Salumeria Triglia di Viareggio
Per un pranzo open air in relax, ci si può concedere un po' di pesce buono in uno dei ristoranti in passeggiata di Viareggio. Noi vi consigliamo lo stabilimento balneare La Perla del Tirreno. Risotto con frutti di mare, penne allo scoglio, fritto misto e ottimo vino bianco: che altro serve per stare bene?
Un pranzetto a base di pesce fresco a La Perla del Tirreno, ristorante e stabilimento balneare di Viareggio
Un pranzetto a base di pesce fresco a La Perla del Tirreno, ristorante e stabilimento balneare di Viareggio