Skip to content
Kobra Galileo Galilei Pisa

Alla scoperta di Pisa sulle orme di Galileo Galilei

Una passeggiata nei luoghi della città di nascita e formazione del grande scienziato

Galileo Galilei, il famoso fisico, matematico, astronomo e filosofo del XVI-XVII secolo, coinvolto nella Rivoluzione Scientifica, nacque a Pisa il 15 febbraio 1564. Molti sono i luoghi della città legati al “padre della scienza moderna”, alla sua vita, alla sua formazione.

Ecco un itinerario a piedi per chi desidera scoprire Pisa sulle orme di Galileo.

Piazza dei Miracoli Pisa
Piazza dei Miracoli, Pisa

Punto di partenza è la bellissima Piazza dei Miracoli, patrimonio mondiale dell'UNESCO. Qui si trovano la famosa Torre Pendente, il Battistero, il Cimitero Monumentale e l'imponente Cattedrale, dove Galileo fu battezzato.
Il palazzo dell'Opera della Primaziale Pisana, in fondo alla piazza, conserva l'atto di battesimo.

Dopo alcune discussioni, la casa natale dello scienziato è stata finalmente localizzata nel quartiere Sant'Andrea, ai numeri civici 24 e 26 dell'odierna via Giusti.

Secondo la leggenda Piazza dei Miracoli fu utilizzata come laboratorio scientifico da Galileo, che portò avanti una serie di esperimenti sulla caduta libera dei gravi facendoli cadere dalla Torre Pendente, alla presenza di insegnanti e allievi dell’Università. Inoltre secondo alcuni biografi dello scienziato, come Vincenzo Viviani, Galielo intuì la legge dell'isocronismo delle oscillazioni del pendolo osservando una grande lampada votiva all'interno della Cattedrale.

Piazza dei Cavalieri, Pisa
Piazza dei Cavalieri, Pisa

In pochi minuti da Piazza dei Miracoli, percorrendo via Benedetto Castelli, si raggiunge Piazza dei Cavalieri. La piazza prende il nome dal successore di Galileo all'Università di Pisa ed è oggi un polo di attrazione culturale e di studio grazie alla presenza della sede della Scuola Normale di Pisa.

Chiesa di San Michele in Borgo, Pisa
Chiesa di San Michele in Borgo, Pisa

La tappa successiva conduce a Borgo Stretto, una delle strade più importanti di Pisa e, oggi, una delle zone più alla moda della città. Osservando da vicino Palazzo Bocca, la casa all'angolo di via Mercanti, si nota una targa che indica come questa fosse l'antica residenza della famiglia Galilei. Poco più avanti c'è la magnifica Chiesa di San Michele in Borgo.

È ora di dirigersi verso Piazza delle Vettovaglie, dove Galileo trascorse del tempo da studente.
Il palazzo de La Sapienza, fondato come sede universitaria nel 1472 da Cosimo I dei Medici, fu invece la scenografia dei suoi anni da professore, prima come giovane e incompreso (e mal pagato) docente di matematica, poi, al ritorno da Padova, come scienziato famoso.
Sotto il portico, l'ingresso dell'Aula Magna Storica conserva una statua a lui dedicata.

Vista dalla cima del Museo Nazionale del Palazzo Reale
Vista dalla cima del Museo Nazionale del Palazzo Reale

Il Museo Nazionale di Palazzo Reale, progettato dal Buontalenti, è la tappa successiva di questo itinerario. Per secoli fu dimora delle famiglie regnanti dei Medici, dei Lorena e dei Savoia; oggi è un palazzo ricco di arredi dei secoli XVII-XIX, di dipinti, armature e arazzi. La cima della torre offre una vista straordinaria su Pisa, ed è da qui che Galileo puntava i suoi telescopi per osservare la volta celeste.

Galileo Galilei di Kobra
Galileo Galilei di Kobra

È giunto il momento di attraversare l'Arno, all'altezza di Ponte Solferino, e dirigersi verso l'omaggio più recente che Pisa ha dedicato al suo illustre concittadino. Da novembre 2023, sull'edificio del Centro Macarone, troneggia l'imponente opera di Kobra, street artist brasiliano di fama mondiale: un murale di 160 metri raffigurante Galileo Galilei che utilizza la Torre di Pisa come telescopio astronomico, un omaggio alla scienza, alle rotte, agli scambi, alla rete, al Vecchio e al Nuovo Mondo.

Nei dintorni

Luoghi da non perdere, percorsi tappa per tappa, eventi e suggerimenti per il tuo viaggio
Eventi • 7 risultati
Idee • 112 risultati
Itinerari • 35 risultati
Diari di viaggio • 1 risultati