Skip to content

Museo Civico e Diocesano d'Arte Sacra di Montalcino

account_balance
Musei

In mostra i maestri della tradizione senese, come Simone Martini e Ambrogio Lorenzetti

Il Museo Civico e Diocesano d'Arte Sacra di Montalcino è ospitato all'interno dell'ex convento di Sant'Agostino, risalente al tredicesimo secolo e adiacente alla chiesa dei Santi Filippo e Giacomo.

La collezione, ampia e organica, permette di scoprire la produzione artistica locale dal Medioevo al Novecento storico, con particolare rilievo della tradizione pittorica senese, rappresentata da maestri come Bartolo di Fredi, Simone Martini, Ambrogio Lorenzetti, Giovanni di Paolo e Sano di Pietro, e infine da un pittore e fotografo locale, Arturo Luciani.

Tra le opere in mostra spiccano numerose sculture lignee dipinte, legate nel Medioevo ad una serie di necessità liturgiche e realizzate dai maggiori artisti del tempo,da Jacopo della Quercia a Francesco di Valdambrino.

Oltre ad altri capolavori, come il Crocifisso del Giambologna, sono poi da segnalare alcuni significativi reperti di ceramica medievale, tessuti, oreficeria e miniature proveniente dal territorio circostante a Montalcino.

Museo archeologico di Montalcino
Museo archeologico di Montalcino

The visit then continues inside the Underground Archaeological Section, which traces the history of the area from prehistory to the Etruscan period. On display here are amphorae, bowls and furnishings belonging to the Etruscans, many of them from the Poggio Civitella complex, the only example of an Etruscan fortress still standing today, and from tombs found in the area, such as the tomb known as the "Fossa del Tesoro" of Sant'Angelo in Colle and the Buca di Sant'Antimo.

The Civic and Diocesan Museum of Sacred Art and the Archaeological Museum of Montalcino are part of the Montalcino Gold Tour.