Photo ©Clayton Tang
account_balanceMusei

La Galleria dell'Accademia di Firenze

Ospita i capolavori di Michelangelo tra cui il David

Firenze

La Galleria dell'Accademia di Firenze è uno dei musei di scultura più importanti al mondo: qui infatti è esposto il maggior numero di sculture di Michelangelo, che sono sette comprese il famoso David.

La colossale opera fu portata qui nel 1872, quando fu tolta dalla sua collocazione originaria in Piazza della Signoria: per ospitare la statua gigantesca fu costruita una tribuna, messa scenograficamente in fondo ad una galleria, con un’illuminazione naturale garantita da un vasto lucernario.



Il David
Il David - Credit: Nathan Rupert
I Prigioni di Michelangelo
I Prigioni di Michelangelo

Oggi si può ammirare qui questo capolavoro del Rinascimento, che Michelangelo scolpì da un blocco di marmo di Carrara chiamato il Gigante che nessuno prima di lui aveva osato toccare.

La figura del giovane David che sconfigge il gigante, diventato uno dei simboli di Firenze, incarnava la libertà della Repubblica Fiorentina e per questo era stato messo inizialmente davanti a Palazzo Vecchio.

 

All'Accademia si possono ammirare anche i Prigioni, le celebri quattro sculture di Michelangelo incompiute, che sembrano volersi liberare dal marmo che le imprigiona: furono realizzate per la tomba di Giulio II ma mai terminate.

Così lo Schiavo giovane, l'Atlante, lo Schiavo barbuto e lo Schiavo che si ridesta furono donate dal nipote dell'artista al Granduca Cosimo I, che li collocò dentro il Giardino di Boboli, come ornamento della Grotta del Buontalenti: solo nel 1908 le opere arrivarono alla Galleria.

La collezione di Michelangelo annovera anche la Pietà di Palestrina e il San Matteo.

Un dettaglio del David
Un dettaglio del David

Ma l'Accademia non è solo Michelangelo: il museo fiorentino ospita infatti altre maestose opere come Il Ratto delle Sabine di Giambolona, la Madonna del Mare e la Madonna col bambino di Sandro Botticelli e altri capolavori come il Santo Stefano di Domenico Ghirlandaio, oltre a lavori di Pontormo, Perugino, Andrea del Sarto, Filippino Lippi e Bronzino.

La Galleria conserva anche una grande raccolta di pitture a fondo d'oro, una collezione di icone russe e il Museo degli strumenti musicali, con antichità provenienti dal Conservatorio Cherubini come uno Stradivari.

Info: galleriaaccademiafirenze.it

 

Firenze
Una città sorprendente, in cui perdersi tra arte, storia, moda e tradizione
Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d'arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle ...
Approfondiscikeyboard_backspace