fb track
Olio Extravergine di Oliva dop di Lucca
Vino, olio e miele

Olio extravergine di Oliva Lucca DOP

Dalla Lucchesia un olio dal sapore delicato e gentile

style
Categoria
Vino, olio e miele
place
Provenienza
Lucchesia, Garfagnana, Versilia
stars
Denominazione
DOP
home
Consorzio di riferimento
Consorzio di tutela Olio DOP Lucca
La provincia di Lucca, già in età antica, era ricca di oliveti la coltura dell'olivo crebbe d'importanza sia come alimento che come aspetto produttivo, nel 1300-1400, momento in cui in tutta la Toscana si avverte l'esigenza di incrementare e proteggere l'olivicoltura. Nelle comunità furono scritti statuti con norme precise di comportamento che influenzarono la qualità e che potessero anche identificare le varietà più comunemente coltivate. Con il tempo questo prodotto, grazie all'abilità ed alla tenacia dei suoi mestieranti, divenne un'opportunità di commercializzazione.
Il prodotto

L'olio extravergine di oliva Lucca DOP presenta caratteristiche organolettiche e nutritive così importanti da essere preferito da molti assaggiatori come termine di paragone per la valutazione degli altri prodotti. 

Presenta un colore giallo con toni di verde più o meno intensi, un odore fruttato ed un sapore prevalentemente dolce con leggere sensazioni di piccanti e di amaro. E' ottenuto da diversi tipi di olive fra cui Frantoio, Leccino e altri varietà minori. La perfezione del suo gusto è il risultato di una raccolta attenta e scrupolosa delle olive, da fine ottobre a fine dicembre.

Zona di produzione

La zona di produzione dei questo olio comprende i comuni della Lucchesia, della Versilia e della Garfagnana, in particolare: Capannori, Lucca, Montecarlo, Altopascio, Porcari, Villa Basilica, Camaiore, Massarosa, Viareggio, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Seravezza e Stazzema, Bagni di Lucca, Borgo Mozzano, Pescaglia, Barga, Coreglia Antelminelli e Minucciano.

Gastronomia
Bruschetta
Bruschetta

Una volta arrivato in cucina, l'olio diventa protagonista dei piatti e della gastronomia di queste terre. Da sapore a tutto ciò che si cuoce nei tradizionali tegami in coccio, simbolo della pazienza contadina: minestroni, zuppe, verdure. Lo ritroviamo nudo e crudo sul pane, ultimo vertice della trinità gastronomica toscana, a creare l'umile "fettunta", capostipite della grande famiglia delle bruschette.

L'olio dal sapore delicatamente piccante trova impiego come condimento a crudo su insalate, pinzimoni e altri piatti tipici toscani.

&
Enogastronomia