fb track
Terricciola

Terricciola

stradine e vicoli deliziosi tra sterminati filari di vite

Terricciola è un antico borgo di origine etrusca nella valle dell’Era. Le sue colline regalano frutti preziosi, i filari di viti che le ricoprono ne hanno fatto un’autentica terra del vino. Il piacere di sorseggiare questa bevanda tra questi poggi è testimoniato fin da epoca ellenistica e ce lo dicono i corredi funebri trovati nelle antiche tombe di questa zona. Ancora oggi la produzione fa di questa zona una meta di intenditori e appassionati gourmand.

La storia di Terricciola proviene da lontano e lo dimostrano gli ipogei in tufo, realizzati dagli Etruschi e poi sfruttati dai locali come magazzini di cereali e vino. In tempi più relativamente più recenti, il paese si è visto conteso tra i Vescovi di Volterra, Pisa e la Repubblica di Firenze. Una cittadina a lungo divisa a metà, insomma, come ricorda ancora lo stemma comunale, con metà croce pisana e metà giglio fiorentino, ma ormai, oggi, nel cuore delle terre pisane.

Fuori dal centro storico, a poca distanza, si incontrano edifici significativi. Sulla strada per Chianni, ecco il Santuario della Madonna di Monterosso, un antico castello di guardia con un porticato ottocentesco. Ci sono poi le piccole ma deliziose frazioni di Soiana e Morrona, la prima con un rilevante campanile barocco del Bellincioni e la Pieve a Pitti e l’altra con la ben conosciuta Badia Camaldolese, la cui proprietà è stata nel tempo discussa tra conti, monaci e Vescovi a causa dell’enorme ricchezza che proveniva dalle sue terre, dove il raccolto era sempre abbondante.  

&
Il territorio
Arno, Pisa

Terre di Pisa

Le terre della Torre: così eterogenee, così uniche
Il territorio ai piedi della Torre Pendente è vasto e variegato. Le terre che la circondano sono molte e diversissime, ma si riconoscono tutte per una sentita appartenenza a quest’antica ...
Approfondiscikeyboard_backspace