Porto Azzurro, Isola d'Elba

Porto Azzurro

Un incantevole borgo di pescatori caratterizzato dai resti della dominazione spagnola

Leggi la storia Porto Azzurro su logo toscana ovunque bella Porto Azzurro L'eco di una storia quadricentenaria Dalla Corona Spagnola all’esilio napoleonico ~ di Fabrizio GraziosoLeggi la storia

Il grazioso borgo di pescatori di Porto Azzurro, posto al centro del Golfo di Mola - la più accogliente insenatura della costa orientale dell’Isola d’Elba - deve il suo nome a una scelta del 1947, quando l’allora amministrazione ottenne di modificare l’antico nome di Porto Longone (che rimandava al penitenziario della Fortezza di Longone) nel più ridente (e, c’è da dire, aderente al panorama) Porto Azzurro. Il paese, col suo scalo ben riparato dove attraccano traghetti e imbarcazioni turistiche, è una rinomata località balneare e un buon punto di partenza per esplorare le coste orientali dell’Elba.

Nelle immediate vicinanze del borgo, a circa un chilometro di distanza dal centro, si può visitare la Piccola Miniera, una ricostruzione in dimensioni ridotte di una miniera e dell’attività che si svolgeva al suo interno. Una volta giunti sul luogo, a bordo di un trenino si percorre un tracciato di 250 metri in una galleria armata in cui osservare gli elementi salienti della vita in miniera: dalle varie fasi dell’attività estrattiva alla grande varietà di minerali ricavati.

Una volta in zona è degna di una visita anche la già citata Fortezza di Longone, chiamata un tempo anche Fortezza di San Giacomo, venne commissionata all'architetto spagnolo Garcia di Toledo da Filippo III di Spagna nel 1603. La struttura, a pianta stellata, si ispirava alla rocca della cittadella di Anversa.

Da segnalare poi lo storico Santuario della Madonna del Monserrato, situato su un’altura isolata a circa un chilometro dal borgo, fu fatto costruire dal governatore spagnolo Pons y Léon nel 1606 per il culto della Madonna Nera che in Spagna è venerata nel santuario di Montserrat; e infine l’altra chiesa di fondazione spagnola, quella del Cuore Immacolato di Maria.

Tra le spiagge accessibili nel territorio comunale ricordiamo quella sabbiose di Barbarossa, la Reale, la Rossa; quindi la ghiaiosa Terranera, e infine la Pianotta, in cui alla sabbia si alternano gli scogli.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Porto Azzurro
&
Il territorio
Arcipelago toscano, saraghi , fondale

Arcipelago Toscano

Sette perle per un diadema marino incontaminato e protetto
Mare cristallino e macchia mediterranea, pinete affacciate su scogliere a strapiombo, calette nascoste e grandi spiagge di sabbia morbida. ...
Approfondiscikeyboard_backspace