fb track
Montecatini Val di Cecina
Photo ©Agnese

Montecatini Val di Cecina

Dal centro medievale alle antiche miniere, un insolito angolo di Toscana

Leggi la storia Montecatini Val di Cecina su logo toscana ovunque bella Montecatini Val di Cecina - Domine, Quo Vadis? - Toscana Ovunque Bella Montecatini Val di Cecina Domine, Quo Vadis? Viaggio tra pietre leggendarie e miniere infiniteLeggi la storia

Anticamente, prima dell’XI secolo, il borgo di Montecatini Val di Cecina era conosciuto col nome di Monte Leone (Castrum Montis Leonis), così compare su una bolla di Pietro, Vescovo di Volterra nel 1099. Nel corso dei secoli il territorio fu a lungo conteso tra Pisa e Volterra, per passare infine sotto il controllo di Firenze nel 1472.

Camminando tra i vicoli del centro storico si nota subito la bella piazza sovrastata dal Castello e dall’imponente Torre Belforti (dell’XI secolo), che svetta nella sua base quadrangolare, senza merlatura, con mura spesse a fasce bianconere. La torre, proprietà delle famiglie volterrane Belforti, Pannocchieschi e Inghirami, fu sede dei Capitani di Volterra e di Firenze prima di passare ai baroni francesi de Rochefort. Due fori aperti trasversalmente fungono da cannocchiale verso il Mastio di Volterra e la Rocca Sillana. Sulla stessa Piazza Garibaldi si affacciano inoltre la romanica Chiesa di San Biagio e il trecentesco Palazzo Pretorio, oggi sede del Centro di Documentazione e parte integrante di un circuito che include il sito minerario di Camporciano e il Museo delle Miniere.

La storia di Montecatini Val di Cecina è infatti intimamente legata alle vicinissime miniere di rame di Camporciano – divenute nell’800 le più grandi d’Europa –, note e sfruttate sin dall’epoca etrusca e rimaste in attività fino al 1907. Oggi le miniere sono visitabili, si può vedere il celebre Pozzo Alfredo, diverse gallerie e si possono ammirare tutte le varie fasi dell’antica lavorazione del rame.

Tutto il territorio di Montecatini Val di Cecina è costellato di piccoli villaggi e frazioni immerse nella natura, ne ricordiamo alcune. A Castello di Querceto si svolge ogni estate un festival internazionale di pianoforte. Da Sassa, arroccato sullo sperone di un colle, è possibile ammirare uno splendido panorama. Miemo è noto come centro di allevamento di cinghiali, mufloni e caprioli. Tra gli eventi si segnalano in particolare quelli enogastronomici, come I sapori della valle (si tiene a maggio), il Settembre Montecatinese e Colori e sapori di un antico paese, che si svolge a Sassa verso la metà di agosto.

&
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Montecatini Val di Cecina